Uso del Cardo dei lanaioli

Uso del Cardo dei lanaioli

Nome scientifico. Dipsacus fullonum L.
Famiglia. Dipsacaceae
Nome dialettale: cirimigna, pettini ri lupu
Pianta erbacea annuale con radice pluriennante, a vegetazioneinvernale- primaverile caratterizzata da fusti di consistenza legnosa cosparsi di aculei. Le foglie basali sono disposte a rosetta e sono alquanto grandi,di forma oblungo lanceolate, quelle cauline sono piccole e cosparse di spine. I fiori sono capolini apicali di forma ovoide ed ogni fiore presenta alla base una brattea aculeata; essi sono piccoli con tante corolle nello stesso capolino e formano un’infiorescenza di colorebianco sporco o celeste- violacea. I frutti sono acheni. La pianta fiorisce in estate. Vegeta in tutta l’area mediterranea dal livello del mare alle zone submontane, in genere in aree marginali, lungo fossi, negli incolti, nelle aree ruderali e nelle scarpate stradali. Si raccoglie in primavera.

Principi attivi
I principi attivi si trovano nelle radici e nelle foglie.

Proprietà
Diuretiche, depurative.

Uso interno
Diuretico, depurativo
Diuresi: preparare un decotto con 20 gr di radice in 100 ml di acqua e consumare una tazza al
mattino ed una alla sera.
Depurativo: preparare un decotto con 20 gr di foglie in 100 ml di acqua e consumare una tazza al mattino a digiuno. Lo stesso decotto può essere preparato con 20 gr di radice, dal sapore amaro, che stimolando la sudorazione favorisce l’eliminazione delle scorie.

Uso esterno
Lenitivo
Il decotto asciutto di radice, applicato come cataplasma sulla pelle irritata, agisce da lenitivo nelle dermatosi di tipo desquamativo, negli eczemi, nelle follicoliti, nelle orticarie e nella cura della psoriasi.

Maria Canzoneri

Generalità e Bibilografia

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *