Vasicina

Vasicina

La vasicina (o peganina) è un alcaloide simile alla chinazolina che è un composto organico eterociclico aromatico, strutturalmente formato da un anello benzenico e uno di pirimidina condensati.
La vasicina, il cui termine nella nomenclatura ufficiale IUPAC è: 1,2,3,9-tetraidropirrolo [2,1-b] chinazolin-3-olo ha formula chimica bruta o molecolare: C11H12N2O.
La vasicina è un alcaloide che si trova in natura in alcune piante come nella Justicia adhatoda, da cui prende il nome, ed anche nella Peganum harmala.
Per le sue caratteristiche terapeutiche la vasicina è stata paragonata alla teofillina sia in vitro che in vivo.
Questa molecola è stata, inoltre, studiata in combinazione con il vasicinone, che è un alcaloide correlato.

La combinazione di entrambi gli alcaloidi ha mostrato una marcata attività bronco dilatatoria, sia in vivo che in vitro; inoltre questi due alcaloidi sono anche degli stimolanti respiratori.
Tra le altre proprietà della vasicina si sottolinea il suo effetto depressivo cardiaco, mentre il vasicinone è un debole stimolante cardiaco; in ogni caso l’effetto può essere normalizzato combinando gli alcaloidi.
Altri studi hanno rilevato che la vasicina ha un effetto stimolante uterino.
Una molecola, strutturalmente molto simile alla vasicina è la bromexina; quest’ultima molecola rientra tra i componenti utilizzati in medicina per il trattamento della tosse per le sue proprietà mucolitiche; infatti aumenta la produzione di muco sieroso nel tratto respiratorio che rende il catarro più sottile e meno viscoso, il che consente alle ciglia di trasportare più facilmente il catarro dai polmoni.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Acquisto suggerito



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *