Hygrophorus marzuolus

Hygrophorus marzuolus

Il Marzuolo o dormiente (Hygrophorus marzuolus Fr. Bresadola 1893) è uno dei funghi commestibili più apprezzati e ricercato.

Sistematica –
L’ Hygrophorus marzuolus dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Fungi, Phylum Basidiomycota, Classe Basidiomycetes, Ordine Agaricales, Famiglia Hygrophoraceae e quindi al Genere Hygrophorus ed alla Specie H. marzuolus.

Etimologia –
Il termine marzuolus proviene dal latino = marzuolo, di marzo per il mese di comparsa. È sinonimo il termine scientifico Agaricus marzuolus Fr..

Distribuzione Geografica ed Habitat –
L’ Hygrophorus marzuolus è un fungo che cresce in gruppi assai numerosi sotto il fogliame o gli aghi di conifere nel periodo di fine inverno subito dopo il disgelo. Il periodo comunque può andare, in funzione delle quote, da fine febbraio fino a maggio.

Descrizione –
L’ Hygrophorus marzuolus è caratterizzato da un cappello del diametro da 4 a 10 cm, prima convesso poi aperto e con un margine ondulato, di consistenza carnosa e soda, liscio, non igrofano e non viscoso con un colore che varia dal bianco al grigio. Le lamelle prima bianche e poi grigiastre, sono fitte e ventricose, dopo molto spaziate, con qualche lamellula, decorrenti e attenuate sul gambo, con quest’ultimo di dimensioni di 5-8 x 1-3 cm, pieno e carnoso, diritto o curvato, bianco o grigio satinato e pruinoso nella parte superiore. Ha una carne bianca, spessa tenera e grigiastra sotto la cuticola del cappello, con odore lieve ma gradevole e sapore gradevolissimo. Le sue spore sono ellittiche e bianche in massa.

Coltivazione –
È un fungo che si può coltivare a condizione che si conoscano i substrati idonei ed il microclima idoneo.

Usi e Tradizioni –
Il Marzuolo è un fungo commestibile e le sue carni sono amatissime da alcuni mentre per altri giudicate insipide: la peculiarità maggiore del marzuolo è sicuramente quella di essere una primizia. Comunque è sempre stato un fungo molto ricercato anche per la sua precocità rispetto ad altri alla fine dell’inverno.

Modalità di Preparazione –
L’Hygrophorus marzuolus è un fungo che va lavato con molta accuratezza prima di essere consumato, perché di solito è molto sporco di terra. Questo è possibile perchè a differenza della maggior parte dei funghi, le sue carni non sono porose e quindi, se lavate con acqua, non perdono il loro sapore. La pulizia dei marzuoli consiste nel metterli a bagno con acqua e aceto e poi spazzolare per bene le lamelle inferiori. A questo punto possono essere preparati in svariati modi e se si desidera conservarli si consiglia quella sott’olio.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Cetto B., 2008. I funghi dal vero, Saturnia, Trento.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *