Come produrre il miele di Erica carnea biologico

Come produrre il miele di Erica carnea biologico

La produzione di questo miele è uno dei più rari sia per l’habitat che per il periodo di fioritura di questa pianta.
L’Erica carnea è infatti una pianta spontanea perenne appartenente alla famiglia delle ericacee ed i suoi fiori sono bottinati dalle api; l’Erica carnea è un’ottima pianta mellifera e si può produrre del miele, anche monoflorale ma è difficile perché questi piccoli arbusti e sono presenti solo in aree ristrette.
Questa pianta è tipica delle Alpi, degli Appennini settentrionali ed Alpi Apuane; vive a quote fino ai 2500 m s.l.m. in prati e pascoli, su pendii rocciosi e soleggiati e nelle zone luminose al limitare dei boschi di conifere. L’Erica carnea fiorisce a marzo-aprile e, per questo motivo, è un miele raro perché è difficile, in località di montagna, avere già presto a primavera le famiglie d’api già abbastanza forti per produrre miele in eccedenza rispetto alle loro esigenze di sviluppo primaverile. Comunque esiste qualche rara produzione nel Trentino e nel Bellunese.

Ovviamente poi la produzione monofloreale può essere incrementata ed agevolata dalla coltivazione di questa pianta in aggiunta a quelle spontanee che crescono in questi habitat ed in aree certificate in biologico. Le principali caratteristiche organolettiche del miele di Erica carnea sono un colore ambra chiaro, giallo chiaro quando cristallizzato,odore e aroma di media intensità e persistenza. Per quanto riguarda l’odore, queste sono i maggiori accostamenti che si fanno: caldo, caramella mou, cioccolato, erbaceo, leggermente animale, formaggio, leggermente pungente, punta di acidità, resinoso, leggermente ammoniacale, caramellato, vegetale di fieno secco e fiori secchi,  frutti secchi, liquirizia, camomilla. Infine il gusto; per descriverlo si dice che il suo aroma è: mentolato, caramella mou, caramella al miele, yogurt, mela cotogna, fresco, caramella d’orzo, irritante, fruttato, di frutta conservata. Ricordiamo inoltre che questo miele può essere utile per un’azione antireumatica ed è antianemico e ricostituente.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *