Exostema caribaeum

Exostema caribaeum

Il Caribbean Princewood (Exostema caribaeum (Jacq.) Schult.) è una specie arbustiva sempreverde appartenente alla famiglia delle Rubiaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Plantae,
Divisione Magnoliophyta,
Classe Magnoliopsida,
Ordine Rubiales,
Famiglia Rubiaceae,
Sottofamiglia Cinchonoideae,
Tribù Chiococceae,
Genere Exostema,
Specie E. caribaeum.
Sono sinonimi i seguenti termini:
– Cinchona caribaea Jacq.;
– Cinchona caribbeana W.Wright;
– Cinchona herbacea L.;
– Cinchona myrtifolia Stokes;
– Cinchona racemosa Schrank ex Steud.;
– Exostema longicuspe Oerst.;
– Exostema veraensis Kitanov.

Etimologia –
Il termine Exostema proviene dal greco exo, che significa esterno e stema che significa stame.
L’epiteto specifico caribaeum viene da Caribaeae o Caribae Insulae: delle Piccole Antille o Indie occidentali.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
L’ Exostema caribaeum è una pianta originaria di un areale che comprende: Colombia, Venezuela e centro America, da Panama al Messico, dai Caraibi Trinidad a Cuba e alle Bahamas, fino al sud est del Nord America, in Florida.
Il suo habitat è quello dei pendii asciutti, cespugliosi, spesso rocciosi, preferibilmente su suoli calcarei, ad altitudini comprese tra 0 e 1.300 metri.

Descrizione –
L’Exostema caribaeum è un arbusto o alberello sempreverde che cresce da 3 a 8 metri di altezza.
Il tronco è corto e può raggiungere un diametro di 10 cm.
I rami sono sottili e larghi e talvolta senza una chioma definita.
Le foglie sono strette, appuntite e opposte, di colore verde scuro sopra e più chiare sotto. I fiori hanno 5 petali che sono fusi in un tubo stretto. Le antere sono lunghe e basifisse. Gli stami sono inseriti vicino alla base del tubo corolla e sporgenti. Sono fiori singoli, che si aprono dalle ascelle delle foglie e di colore da biancastro a arancione.
Il frutto è una capsula verticale che si divide in due parti quando è maturo.

Coltivazione –
L’ Exostema caribaeum è una pianta che cresce allo stato spontaneo e a volte viene raccolta nei suoi habitat per uso locale come medicinale, fonte di illuminazione e legname.

Usi e Tradizioni –
L’ Exostema caribaeum è una pianta che in Florida, a causa del numero ridotto di esemplari, è considerata in pericolo.
Questa pianta trova impiego in campo medicinale e le foglie e la corteccia sono amare.
In passato la pianta veniva usata in alcune zone del suo areale come sostituto del chinino per curare la febbre, compresa la malaria.
Tra gli altri usi si ricorda che il suo legno brucia facilmente tanto che è stato utilizzato per le torce.
Il durame è marrone chiaro con striature gialle; l’alburno è giallo. Il legno è duro, molto pesante, forte e durevole. È comunemente usato per recinzioni ed è stato utilizzato anche nell’ebanisteria; tornitura del legno per articoli come canne e per intarsi.

Modalità di Preparazione –
Di questa pianta si utilizza soprattutto la corteccia nella medicina polare delle are dove cresce allo stato spontaneo.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *