Valore nutrizionale dei cavoletti di Bruxelles

Valore nutrizionale dei cavoletti di Bruxelles

I cavolini o cavoletti di Bruxelles sono una cultivar della Brassica oleracea. La parte commestibile è costituita dai germogli ascellari della pianta, i cavolini o cavoletti di Bruxelles.
Questa cultivar è nota come Brassica oleracea var. gemmifera DC.

Caratteristiche –
Nei cavoletti di Bruxelles i germogli ascellari, di forma globulare, crescono alla base delle foglie principali e sono costituiti da foglioline embricate (l’una che copre una o due sottostanti, come i carciofi). Il portamento di questa pianta ricorda il cavolo nero toscano e la coltura è molto simile.
Per ottenere i cavoletti di Bruxelles uniformi, la punta del gambo viene tagliata appena questi cominciano a svilupparsi.
I cavolini o cavoletti di Bruxelles vengono consumati cotti al vapore e poi possono essere consumati con olio o spalmati con un po’ di burro. A volte viene aggiunto del limone.
Anche se si chiamano cavolini di Bruxelles sembra che siano originari dell’Italia e che sia stati poi importati in Belgio dai legionari romani

Scheda nutrizionale –
I cavolini di Bruxelles contengono una buona quota di sali minerali, tra cui fosforo e ferro; proteine; fibre; e vitamine, in particolare vitamina C, vitamina A, vitamina K e vitamine del gruppo B.
I cavolini di Bruxelles contengono tiamina e acido folico, di cui sono piuttosto ricchi.
I cavolini di Bruxelles contengono buoni quantitativi di antiossidanti, tra cui tiocianati, indoli, zeaxantina, sulforafano e isotiocianati. 100 grammi di cavolini di Bruxelles crudi contengono 37 kcal / 155 kj, bolliti 59 kcal / 246 kj. Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto, si hanno:
– Acqua 77 g;
– Carboidrati 4,2 g, (6,60 g bolliti);
– Zuccheri 3,3 g (5,3 g bolliti);
– Proteine 4,2 g (6,70 g bolliti);
– Grassi 0,5 g (0,8 g bolliti);
– Colesterolo 0 g;
– Fibra totale 5 g;
– Sodio 4 mg;
– Potassio 450 mg;
– Ferro 1,1 mg;
– Calcio 51 mg;
– Fosforo 50 mg;
– Vitamina B1 0,8 mg;
– Vitamina B2 0,14 mg;
– Vitamina B3 0,7 mg;
– Vitamina A 220 µg (300 µg bolliti);
– Vitamina C 81 mg (52 g bolliti).

Proprietà –
I cavolini di Bruxelles, per il loro contenuto in sali, fibre, proteine, vitamine, ecc. svolgono un’azione benefica sul metabolismo ormonale femminile e gli vengono riconosciute proprietà antianemiche e disintossicanti.
I cavolini di Bruxelles sono considerati dei veri e propri stimolanti dell’attività cerebrale e della concentrazione; pare che questa proprietà derivi dalla combinazione tra tiamina e acido folico, di cui sono piuttosto ricchi.
I cavolini di Bruxelles, per via del contenuto di antiossidanti, sono considerati un alimento utile nella prevenzione dei tumori, in particolare di quelli della prostata, del seno e del colon. La zeaxantina, inoltre, protegge la retina degli occhi. La vitamina K contenuta nei cavolini di Bruxelles è molto utile alla buona salute delle ossa.
In definitiva i cavolini di Bruxelles, proteggono dalle disfunzioni e patologie di prostata, colon, occhi, ossa, cervello.
Anticamente, l’acqua di cottura dei cavolini di Bruxelles era usata come rimedio per smaltire le sbornie.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *