Parco nazionale Theodore Roosevelt

Parco nazionale Theodore Roosevelt

Il parco nazionale Theodore Roosevelt, il cui Codice WDPA è: 4444407 è un parco nazionale degli Stati Uniti ed un’area naturale protetta che comprende tre aree geograficamente separate nelle badlands (calanchi) della parte occidentale del Dakota del Nord.
Il parco nazionale Theodore Roosevelt è stato chiamato così in onore dell’omonimo presidente degli Stati Uniti ed ha una superficie totale di 285 km², ripartita in tre sezioni: la North Unit, la South Unit e la Elkorn Ranch Unit.
Questo aprco come tutti i parchi nazionali degli Stati Uniti è gestito dal National Park Service.

Geografia –
All’interno del parco nazionale Theodore Roosevelt la South Unit è la sezione più grande e si estende accanto all’Interstate 94 vicino alla città di Medora (Dakota del Nord). La sezione più piccola è la North Unit ed è situata 130 km a nord rispetto alla South Unit, sulla U.S. Highway 85, a sud della città di Watford City (Dakota del Nord). Il Roosevelt’s Elkhorn Ranch è situato tra la North Unit e la South Unit, circa 32 km a ovest della Route 85 e di Fairfield (Dakota del Nord). Il fiume Little Missouri scorre attraverso le tre sezioni del parco. Il sentiero di Maah Daah Hey collega le tre sezioni.
La North Unit, la South Unit e la Elkorn Ranch Unit coprono un totale di 28.508 Ha (285,08 km2).

Clima –
Secondo il sistema di classificazione climatica di Köppen, il Parco nazionale Theodore Roosevelt ha un clima semi-arido freddo (BSk). Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, la zona di resistenza alle piante presso il North Unit Visitor Center (612 m) è 3b con una temperatura minima annua media di -34,8 °C e 4a con una temperatura minima estrema annuale media di -34,1 °C presso il Centro visitatori dell’unità sud (689 m).

Flora –
La topografia dei calanchi nel parco nazionale Theodore Roosevelt offre una sorprendente diversità per la vita vegetale. Dalle soleggiate e aride pareti meridionali delle colline ai loro pendii nord boscosi e più freschi, dalle pianure alluvionali alle praterie, all’interno del parco sono state identificate oltre 400 specie di piante. Inoltre sono presenti 500 specie di piante.
Nel parco nazionale Theodore Roosevelt la pasqueflower è la prima a fiorire, ad aprile, preannunciando l’arrivo della primavera. Subito dopo, da maggio a settembre, sul paesaggio appare un’ampia gamma di fiori. Molti fiori sbocciano a giugno e luglio, i mesi di punta per l’osservazione dei fiori. Alcuni fiori, come i girasoli, gli astri e il pennello per conigli, resistono per i mesi di fine estate di agosto e settembre. Alla fine di settembre, quando le stagioni iniziano a cambiare, le foglie del pioppo assumono un colore dorato brillante prima di cadere a terra.
L’ampia gamma di vita vegetale sostiene una generosa popolazione di fauna selvatica nel parco.
Grandi mammiferi al pascolo tra cui bisonti, pronghorn e cavalli selvaggi si trovano spesso a mangiare erbe. Cervi e alci pascolano nelle praterie e brucano le piante più legnose. Mammiferi più piccoli come conigli dal silvilago, meno scoiattoli, arvicole e topi si nutrono delle piante e delle bacche e dei semi che le piante producono. I cani della prateria hanno un effetto notevole sulle piante vicino alle loro città, favorendo la crescita di piante a crescita rapida rispetto ad altre piante a causa del continuo pascolo del roditore.
Un’ampia varietà di uccelli beneficia delle piante, delle loro bacche, dei loro semi e degli insetti che le piante supportano. I warblers mangiano insetti attratti dalle piante da fiore, un’ampia varietà di passeri e altri uccelli mangiano i semi, e gli uccelli tra cui le ali di cedro e i solitari di Townsend mangiano le bacche.
Le piante che forniscono cibo a molti degli animali del parco devono essere protette dal pascolo eccessivo e dall’essere invase da piante non autoctone. Per fare ciò, i funzionari del parco studiano gli effetti degli animali sulle comunità vegetali e avviano azioni di gestione della fauna selvatica quando necessario. I funzionari del parco tracciano e combattono anche le minacce delle piante non autoctone al fine di proteggere l’ecosistema nativo.
Una mostra di piante autoctone che mostra alcune delle piante comuni del parco si trova di fronte al Centro visitatori dell’unità sud a Medora. Una mostra più piccola simile si trova fuori dal Centro visitatori dell’unità nord. Le guide sul campo per l’identificazione delle piante sono disponibili nelle librerie del parco.

Fauna –
In questo tipo di clima vive un’ampia varietà di fauna selvatica delle Grandi Pianure, tra cui bisonti, coyote, puma, cavalli mustang, tassi, alci, pecore bighorn, cervi dalla coda bianca, cervi muli, pronghorn, cani della prateria e almeno 186 specie di uccelli tra cui aquile reali, galli cedroni e tacchini selvatici. Bisonti, alci e pecore bighorn sono stati reintrodotti con successo nel parco.
Per questo motivo il parco nazionale Theodore Roosevelt ospita un’ampia varietà di animali.
Qui l’abbondanza di erbe autoctone fornisce sostentamento agli animali al pascolo sia grandi che piccoli, mentre la presenza di diversi habitat attira un gran numero di uccelli. Il terreno dei calanchi crea microclimi di pendii caldi e asciutti, boschi di ginepro relativamente freschi e umidi e fondi di fiumi.
Sono presenti gli anfibi, anche se pochi, che riescono a sopravvivere nel rigido clima del Nord Dakota.
Tra gli uccelli si possono trovare più di 186 tipi che vivono o passano attraverso il Parco nazionale Theodore Roosevelt.
Tra i mammiferi ricordiamo i grandi animali da pascolo tra cui bisonti, cavalli selvatici, alci, cervi dalla coda bianca e mulo, pronghorn e piccoli pascolatori come i cani della prateria che condividono la diversità del parco.
Infine i rettili; sono presenti diverse varietà di serpenti e lucertole che vivono nel clima semi-arido del Nord Dakota occidentale.
L’Ente gestore si adopera per mantenere equilibrata la popolazione di alcune specie per mantenere un ecosistema sano.

Guido Bissanti

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *