Halosaurus ovenii

Halosaurus ovenii

L’alosauro (Halosaurus owenii Johnson, 1864) è un pesce marino appartenente alla famiglia dei Halosauridae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Animalia,
Phylum Chordata,
Classe Actinopterygii,
Ordine Notacanthiformes,
Famiglia Halosauridae,
Genere Halosaurus,
Specie H. ovenii.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
L’alosauro è una specie presente nell’oceano Atlantico sia orientale che occidentale, limitatamente alle zone tropicali e subtropicali. Si conoscono due segnalazioni nel mar Mediterraneo, una nel 1963 in Algeria e l’altra nel 1979 presso la Sardegna meridionale.
Il suo habitat è quello dei fondi abissali dove vive lungo la scarpata continentale, solitamente ad una profondità tra i 440 ed i 1600 metri.

Descrizione –
L’ Halosaurus owenii ha un corpo anguilliforme che va ad affusolarsi a punta, fino alla parte terminale priva di pinna caudale, con una lunghezza fino a 60 cm ed un’altezza di 1/13 – 1/17 della lunghezza totale.
Ha li corpo interamente coperto di squame cicloidi, compresi la parte superiore e i lati della testa (1/8 della lunghezza totale), fino al muso e agli opercoli.
Le squame lungo la linea laterale sono più grandi delle altre e non sono pigmentate. Sulla linea laterale vi sono 59-68 squame pre-anali.
La bocca è inferiore ed il muso si protende oltre la punta della mascella inferiore. La pinna (150-190 raggi) anale è allungata e si estende lungo la metà posteriore del corpo.
La pinna dorsale, con 1 raggio spinoso e 8-9 molli, è corta e impiantata poco prima della metà del corpo.
Le pinne pelviche sono corte con 1 raggio spinoso e 7-9 molli.
Le pinne pettorali sono snelle e allungate, con 1 raggio spinoso e 13-16 molli. 10-12 branchiospine sul primo arco.
La vescica natatoria è assente.
Questo pesce ha una colorazione rosa sporco con riflessi metallici, più scuro sulla sua metà superiore. L’interno della bocca presenta delle aree caratteristiche chiare e due strisce scure, una per lato, della mascella inferiore. Cavità branchiale, palatino e parte anteriore della lingua sono scuri.
I maschi hanno narici allargate e di colore scuro. Le larve sono leptocefali.

Biologia –
La biologia del Halosaurus owenii, anche per via del suo habitat in acque profonde, è quasi ignota. Questa specie è infatti una specie bentopelagica che frequenta fondali di 400-1700 m (normalmente meno di 800 m) e probabilmente è gregaria. Una volta deposte le uova si sviluppano in larve leptocefaliche.

Ruolo Ecologico –
L’alosauro si alimenta di animali bentonici (vermi, molluschi, crostacei) e carcasse di pesci morti. Non ha particolare valore dal punto di vista economico e viene a volte pescato, casualmente, con reti a strascico.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Louisy P., 2016. Guida all’identificazione dei pesci marini d’Europa e del Mediterraneo. Il Castello Editore, Milano.
– Nikiforos G., 2008. Fauna del Mediterraneo. Giunti Editore, Firenze.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *