Justicia pectoralis

Justicia pectoralis

La Carmantina pettorale o Tilo o masha-hari (Justicia pectoralis, Nikolaus Joseph von Jacquin, 1760) è una specie erbacea appartenente alla famiglia delle Acanthaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Plantae,
Divisione Magnoliophyta,
Classe Eudicotiledoni,
Ordine Lamiales,
Famiglia Acanthaceae,
Genere Justicia,
Specie J. Pectoralis.
Sono sinonimi i termini:
– Dianthera pectoralis (Jacq.) J.F.Gmel.;
– Dianthera pectoralis (Jacq.) Murray;
– Ecbolium pectorale (Jacq.) Kuntze;
– Justicia stuebelii Lindau;
– Leptostachya pectoralis (Jacq.) Nees & Mart.;
– Psacadocalymma pectorale (Jacq.) Bremek.;
– Rhytiglossa pectoralis (Jacq.) Nees;
– Stethoma pectoralis (Jacq.) Raf..

Etimologia –
Il termine Justicia del genere è in ricordo del coltivatore scozzese Giacomo Justice che scrisse nel 1754 il Giardiniere Scozzese e nel 1767 il Giardiniere Inglese.
L’epiteto specifico pectoralis proviene dal latino pectoralis “del seno”, da pectus (genitivo pectoris) “seno, petto”, una parola di origine sconosciuta.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Justicia pectoralis è una piccola pianta erbacea perenne medicinale nativa del Sud America: presente in Paraguay, Brasile, Bolivia, Perù, Ecuador, Colombia, Venezuela, Guyana e Centro America, da Panama al Messico ai Caraibi.
Il suo habitat è quello dei terreni sabbiosi in foreste stagionalmente secche apparentemente indisturbate nelle zone di pianura, che talvolta crescono sulle rocce nei tratti dei da ruscelli boscosi.

Descrizione –
La Justicia pectoralis è una pianta erbacea che si presenta come fusti erbacei, anche eretti, tetragoni, nodosi e glabri che cresce da 15 a 200 cm di altezza. I fusti possono espandersi o cadere e spesso formano radici ai loro nodi inferiori.
La pianta presenta una radice fibrosa e molto diramata.
Le foglie sono opposte,lanceolate e hanno piccioli un po’ ondulati.
I fiori, che sono portati in pannocchie unilaterali, sono tubolari e a due labbra con una superficie esterna lanuginosa. Sono di colore bianchi, lilla o rosa è talvolta punteggiati di viola scuro.
I semi sono appiattiti, vellutati e si trovano all’interno di capsule.

Coltivazione –
La Justicia pectoralis è una pianta che viene raccolta allo stato naturale per uso locale come medicinale.
Questa pianta è comune ai bordi delle strade e dei luoghi incolti ad altitudini vicine al livello del mare.
È una pianta dolcemente profumata che può essere propagata tramite seme o divisione dei fusti radicati e coltivata soprattutto su suoli leggeri ed umidi.

Usi e Tradizioni –
La Justicia pectoralis è ampiamente conosciuta come tilo in America Latina e a Cuba. Ad Haiti è chiamata chapantye e zeb chapantyè in Dominica e Martinica. Altri nomi popolari sono freshcut, chambá, carpintero (“falegname”), té criollo (“tè Criollo”), curia, angelo della morte, masha-hari o “piri piri”.
È una pianta le cui foglie e gli steli contengono cumarina, un anticoagulante ed agisce come regolatore del metabolismo glucidico grazie all’azione della luteolina.
È usata nella medicina popolare del Sud America ed è stata usata come additivo nelle sigarette alla virola, in parte per il suo odore simile alla vaniglia.
Questa pianta viene coltivata dai cubani nel sud della Florida ed era originariamente utilizzata dalle popolazioni indigene dell’E. Colombia e del bacino amazzonico.
Vari gruppi Waika essiccano e polverizzano le foglie e le aggiungono alla “resina” in polvere di Virola thetodora per preparare un tabacco da fiuto allucinogeno.
Gli estratti di materiale coltivato ed originariamente raccolto nell’Amazzonia peruviana contengono betaina, cumarina, Umbelliferone, ma negli esperimenti su animali questi estratti non sono stati né allucinogeni né hanno prodotto effetti sinergici paragonabili a quelli indotti dalle triptamine.
I pacchi di questa pianta sono venduti dai venditori di erbe a Cuba e Panama.
A Panama si fa un decotto per alleviare il mal di stomaco e il dolore alle gambe. Barbados e portoricani prendono il decotto di piante zuccherate come espettorante.
In Guadalupa e Martinica un decotto è usato come digestivo e la pianta mescolata con olio da cucina è un rimedio per i disturbi al petto.
A volte le foglie inumidite vengono utilizzate come bendaggio esterno sulle ferite.
A Trinidad, un decotto è usato come rimedio per tosse, raffreddore toracico, influenza, febbre e vomito.
Un vecchio rimedio giamaicano per le coliche infantili e la tubercolosi è una combinazione di Justicia pectoralis e Cuscuta amtricana mescolati con arancia e zucchero.

Modalità di Preparazione –
Con la Justicia pectoralis si ottengono vari preparati.
Un decotto è usato come trattamento per il mal di stomaco. Un tè è usato come trattamento per l’influenza, la febbre, la pertosse, le convulsioni. Un’infusione è usata per trattare il mal di testa causato da traumi alla testa.
Viene anche utilizzata nel trattamento delle emorragie.
Un decotto della pianta viene utilizzato come bagno esterno febbrifugo.
Le foglie macerate vengono applicate esternamente come vulnerarie nel trattamento degli ematomi.
Viene usata come tè o mangiata in un caramello per curare tosse e raffreddore.
Un infuso di foglie viene utilizzato come risciacquo per capelli per curare la caduta dei capelli.
Le foglie aromatiche e molto profumate, seccate e polverizzate, vengono utilizzate dalle popolazioni indigene per la preparazione della bevanda medicinale Ayahuasca.
Nelle Antille le foglie pestate vengono usate per la chiusura di ferite ed emorragie.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *