Crittogame

Crittogame

Col termine crittogame si intendeva, nella classificazione di Linneo, tutti i vegetali con organi riproduttivi non palesi, ma supposti (Alghe, Funghi, Licheni, Briofite, Pteridofite; anche il fico che porta i fiori all’interno del ricettacolo quasi chiuso).
Il termine crittogame viene dal greco Κρύπτος, nascosta e γαμαε riproduzione.
Su questa classificazione i botanici avevano adottato la distinzione del regno vegetale in due gruppi: Crittogame e Fanerogame.

Con la riforma tassonomica la classificazione botanica moderna è stata cambiata e le specie vegetali appartenenti alle crittogame sono state ridistribuite in varie divisioni (Schizofite, Clorofite ecc.).
Attualmente il termine Crittogame serve a scopo pratico, quando si vuole indicare tutte le piante non Fanerogame ed indica le piante prive di fiori ma non costituisce più una classe in quanto è parafiletico o polifiletico.
In origine, tra l’altro, alle crittogame appartenevano anche i funghi, che ora costituiscono un regno autonomo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *