Belted Galloway

Belted Galloway

La Belted Galloway, o semplicemente Belties, è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758), a duplice attitudine, originaria della contea di Galloway nel sud-ovest della Scozia.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Razza Belted Galloway.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La Belted Galloway è una razza, originaria della contea di Galloway nel sud-ovest della Scozia. Deriva da selezione operata nel corso dell’Ottocento partendo dalla Galloway. Oggi è presente soprattutto in Scozia e negli Stati Uniti, dove nel 1951 fu costituita la American Belted Galloway Breeders Society, ora conosciuta come “The US Belted Galloway Society Inc.”
I Belted Galloways furono portati negli Stati Uniti per la prima volta dalla signora McLean di East Kortright, New York.

Origini e Storia –
La Belted Galloway è una razza con una storia abbastanza antica. Esistono testimonianze scritte dell’esistenza di capi della razza bovina Belted Galloway nel Wigtownshire che risalgono a 400 anni fa. Miss Flora Stuart, Presidentessa della Belted Galloway Society da 20 anni e proprietaria della Mochrum Estate, era dedita a questi animali. Qui sono ancora allevati bovini che derivano dai capi originali, ultimi esemplari di questa linea di sangue. La loro storia risale al 1890, prima dell’avvio del registro Galloway Herd Book che avvenne nel 1921. Oggi restano solo 75 vacche da riproduzione della mandria originale, senza le quali la razza sarebbe a rischio di estinzione a causa degli incroci.
In origine questa razza era allevata dalle famiglie del luogo di origine per la produzione di carne e latte. In passato i mandriani amavano tenere un esemplare di questa razza di fronte alla mandria in modo da riuscire a vedere dov’erano direzionati gli animali anche al buio. Oggi, alcuni chef e allevatori particolarmente attenti mantengono in vita questa razza.
Razze bovine simili sono allevate nella Scozia sud-occidentale da secoli e nel XVII secolo sono state sviluppate con la selezione genealogica.
Attualmente, nel Regno Unito, è in atto un fiorente programma di allevamento, supervisionato e guidato dalla Belted Galloway Cattle Society.
L’origine della cintura bianca è sconosciuta, ma si pensa che provenga da incroci con bovini olandesi di razza Lakenvelder.
Questa razza, minacciata di estinzione, è elencata dall’American Livestock Breeds Conservancy come una razza “in ripresa”, il che significa che ci sono più di 2.500 registrazioni annuali negli Stati Uniti e una popolazione globale superiore a 10.000.
Nel 2015 sono stati registrati circa 18.390 bovini solo negli Stati Uniti.
Nel Regno Unito invece, patria di questa razza, nel 2007, la Belted Galloway è stata eliminata dalla lista “Rare Breeds Survival Trust”, soprattutto dopo averla recuperata dalla crisi dell’afta epizootica dei primi anni 2000, avendo superato le 1500 femmine riproduttrici registrate.

Morfologia –
La Belted Galloway è una razza caratterizzata da un mantello di colore nero con fascia bianca; il pelo è tendenzialmente lungo specie in alcune zone (testa e collo). Quando arriva il caldo, perdono il manto. La razza è acorna.
La Belted Galloway non ha solo esemplari bianchi e neri, ci sono anche esemplari marroni e bianchi. Il manto arruffato e il volto di questi animali li fanno assomigliare a “orsacchiotti”.
Sono animali di statura ridotta e molto muscolosi. I tori pesano da 770 a 1.040 kg, con una media di circa 820 kg. Le mucche pesano da 450 a 680 kg, con una media di circa 570 kg. I vitelli pesano generalmente circa 32 kg alla nascita. Le mucche Galloways sono generalmente di temperamento tranquillo, mantengono un istinto materno e proteggono i vitelli contro le minacce percepite.

Attitudine produttiva –
La Belted Galloway, anche se a duplice attitudine, è una razza prevalentemente da carne, molto apprezzata per le sue carni tenere e con ottime rese alla macellazione. La carne ha una fine marezzatura ed è ricca di aroma, grazie alle erbe di cui si nutrono gli animali.
Si tratta di animali che vivono a lungo, fertili e con un forte istinto materno. Figliano fino a 15 anni di età. Per restare al caldo nei mesi invernali, hanno un doppio mantello di pelo arricciato, invece dello strato di grasso sulla schiena tipico della maggior parte delle altre razze.
Vivono bene al pascolo e con gli alimenti disponibili in inverno ed hanno un’alta efficienza di trasformazione dei pascoli delle zone accidentate di collina in carne di altissima qualità. Questa razza si è adattata a vivere nel distretto di Galloway, una regione costiera impervia e collinosa, grazie anche al mantello esterno ruvido che aiuta a non trattenere la pioggia, e al morbido sottopelo che fornisce isolamento e impermeabilità, consentendo alla razza di trascorrere l’inverno all’aperto.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *