Parco Nazionale Naturale Sierra de Chiribiquete

Parco Nazionale Naturale Sierra de Chiribiquete

Il parco nazionale naturale della Sierra de Chiribiquete è il più grande parco naturale colombiano ed anche il più grande parco nazionale di protezione della foresta pluviale.
Questo Parco, istituito nel 1989, ha una superficie di 43.000 km², totalmente occupata da foreste, montagne e savane. All’interno è attraversato da numerosi corsi d’acqua.
All’interno si trovano oltre 20.000 petroglifi ed altre tracce artistiche degli uomini primitivi, per un totale di oltre 600.000 opere di cui alcuni risalenti a 20mila anni fa. Epoca in cui l’uomo arrivò nel continente americano.
Parco Nazionale naturale Sierra de Chiribiquete è stato riconosciuto nel 2018 Patrimonio dell’Unesco.
Il Parco nazionale naturale Sierra de Chiribiquete, in Colombia, è l’area protetta più sorprendente del mondo, non solo per la sua sconfinata vastità, ma anche per la straordinaria ricchezza naturale degli ecosistemi che la compongono e per le preziose, antichissime testimonianze delle incisioni e pitture rupestri degli uomini primitivi.


Il Parco si trova nella parte meridionale della Colombia, nei dipartimenti di Caquetá e Guaviare, ed è il più grande sistema di parchi naturali del Paese.
Il Chiribiquete ospita decine di ecosistemi, tra cui quelli del Rio delle Amazzoni, dell’Orinoco, delle Ande e del Massiccio della Guiana, e migliaia di specie animali e vegetali.
Il Parco include le montagne della Serranía de Chiribiquete e le pianure circostanti, coperte da foreste umide tropicali e savane, attraversate da fiumi, laghi e cascate. Un territorio primordiale e selvaggio, in molti punti incontaminato e inaccessibile, dove alcune popolazioni indigene si ritirano per isolarsi volontariamente dal mondo contemporaneo. Tra gli animali che vivono nel Parco nazionale naturale Sierra de Chiribiquete, troviamo il giaguaro, il puma, la lontra gigante, il tapiro amazzonico, l’armadillo, il delfino fluviale inia e numerosissime specie di uccelli, pesci, anfibi, rettili e 209 specie di farfalle su 250 specie in tutto il mondo.
Il Parco pluviale più grande del mondo è uno dei polmoni verdi del nostro pianeta, una barriera naturale contro il cambiamento climatico e la deforestazione dell’Amazzonia. Un vero e proprio paradiso in Terra. Un tesoro da preservare.

Guido Bissanti




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *