Olio essenziale di Ravensara aromatica – Proprietà ed Usi

Olio essenziale di Ravensara aromatica – Proprietà ed Usi

L’olio essenziale di Ravensara (Ravensara aromatica Sonn.) anche conosciuto come olio di ravensara aromatica non va confuso con l’olio essenziale di Ravintsara (che invece è estratto dal Cinnamomum Camphora).
L’ olio essenziale di Ravensara è estratto dalla Ravensara aromatica che è una pianta appartenente alla famiglia delle Lauraceae (a cui appartiene l’Alloro) ed originaria del Madagascar e le foglie ed i ramoscelli della Ravensara aromatica hanno un aroma leggermente canforoso molto simile a quello dell’eucalipto; per questo motivo è usato come materia prima nell’industria dei profumi e grazie alle sue proprietà antisettiche, antivirali, antibatteriche, espettoranti, ecc. trova applicazioni come rimedio naturale in diverse culture popolari di molti paesi.

 

L’ olio essenziale viene estratto dalle foglie di Ravensara mediante un processo di lenta distillazione in corrente di vapore. È un distensivo muscolare, forte antivirale, stimolante fisico e mentale e risulta particolarmente indicato nel trattamento di ogni genere d’herpes. In questo caso come in applicazioni sulla pelle va diluito al 5% circa in un buon olio vettore. Si raccmanda sempre di tenere opportunamente lontano dagli occhi e di non ingerire. L’olio essenziale di Ravensara è particolarmente utile durante l’inverno, quando ci si sente un po’ indisposti. In questi casi bastano alcune gocce nell’acqua del bagno insieme a Tea Tree e Lavanda.
Come altri oli essenziali è utile in situazioni di stress. L’olio essenziale di ravensara contiene: cineolo, pinene, terpineolo, linalolo ed eugenolo.
Quest’olio essenziale si presenta come un liquido limpido quasi incolore (giallo paglierino) che emana un odore fresco, erboso e quasi speziato.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *