Come produrre il miele di Acacia biologico

Come produrre il miele di Acacia biologico

Il miele di acacia si ricava dalla Acacia (Robinia pseudoacacia L.) e può essere trovato anche come miele di Robinia e si ricava dai suoi fiori, quando vengono impollinati dalle api; questo miele ha un profumo vagamente floreale e dal sapore dolce.
Il miele di acacia è unifloreale, quindi si può ottenere solo quando si posizionano le arnie in un’area dove crescono molte di piante di questa specie. La denominazione di miele di acacia si può avere solo quando si ha la certezza che le arnie si trovano in un areale di qualche chilometro con prevalente presenza della Robinia pseudoacacia.

 

Questo miele si produce in tutt’Italia ma la sua zona di produzione prevalente è quella dell’arco prealpino. Visto che la fioritura di questa pianta è solo nel mese di maggio, in alcuni anni con periodo di maggio piovoso, la sua produzione può essere vanificata dalle piogge. Questo spiega anche le fluttuazioni del prezzo di questo miele in alcune annate.
Il miele di Acacia è di colore sempre molto chiaro e questo ne garantisce anche la purezza. In certi casi il suo colore può variare dal giallo paglierino all’ambra e ha la caratteristica principale  di non cristallizzare praticamente mai. Ecco perché lo si trova sempre con una consistenza liquida e sciropposa.
Altra caratteristica del miele di acacia è che, oltre ad aver un profumo è fiorito e delicato ed un sapore piuttosto dolce ma delicato non contiene glutine ed è quindi ideale per i celiaci.
Tra le caratteristiche salienti ricordiamo che il miele di acacia è digeribilissimo ed è quindi idoneo per chi soffre di diabete; inoltre è anche molto calorico (ogni 100 gr apportano 300 Kcal). Contiene soprattutto destrosio (35%) e fruttosio (40%) ed una piccola percentuale di saccarosio. Tra i Sali minerali ricordiamo soprattutto potassio, fluoro, calcio, sodio e fosforo; mentre tra le vitamine: B2, B3, B5 e B6, C e J, oltre ai folati. Tra gli amminoacidi presenti troviamo in particolare acido aspartico e acido glutammico, oltre a glicina, lisina, isoleucina, prolina, cistina, leucina, alanina, arginina, triptofani e tirosina.
Vediamo come produrre il miele di Acacia biologico. Il miele di acacia biologico, per le caratteristiche dell’habitat dell’Acacia, si può produrre soprattutto in parchi e riserve naturali, nelle valli alpine e lontano dalle coltivazioni intensive e delle aree industriali. Ecco perché quando leggete l’etichetta verificate anche la sua provenienza.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *