Insetticida naturale a base di Rotenone

Insetticida naturale a base di Rotenone

Il Rotenone è una sostanza estratta dalle radici di alcune piante erbacee Fabaceae che appartengono ai generi Derris, Tephrosia e Longhocharpus; tra queste la specie principale da cui si estrae il rotenone è la Derris elliptica. La Derris elliptica è una leguminosa proveniente dal Sudest asiatico e dalle isole del Pacifico sudoccidentale, inclusa la Nuova Guinea. Il rotenone è contenuto nelle radici di D. elliptica ed è un forte insetticida.
Gli effetti del rotenone agiscono principalemtne per asfissia e secondariamente per contatto ed ingestione. Il rotenone è fortemente tossico per l’Uomo e gli animali a sangue caldo.

 

Questo principio attivo è particolarmente attivo verso numerosi fitofagi tra i quali, principalmente, Afidi, Tripidi, Dorifora della patata, larve di Lepidotteri, pidocchi e ditteri.
Sugli insetti ha un’azione simile a quella del piretro, ma più energica: deprime la respirazione cellulare inibendo il trasferimento degli elettroni nella catena di trasporto degli elettroni (inibisce complesso I- NADH deidrogenasi). Agisce prevalentemente per contatto e secondariamente per ingestione e manifesta inoltre marcate proprietà insettifughe persistenti.
Il rotenone ha un forte impatto ambientale. Il suo impiego è infatti subordinato ad un’autorizzazione rilasciata dagli osservatori fitosanitari dopo averne valutato la necessità dell’impiego. Inoltre essendo privo di selettività è particolarmente dannoso all’entomofauna utile ed è fortemente tossico per i pesci, mentre è moderatamente tossico per i mammiferi. Questo principio attivo se esposto ai raggi solari si degrada in circa due settimane, ma nell’acqua persiste fino a 6 mesi.
Per questo motivo anche se è un principio attivo proveniente da estratti naturali se ne deve sconsigliare l’uso.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *