Mesofila

Mesofila

Con il termine mesofila, in biologia, si intende una con adattamento intermedio nei riguardi dei fattori ambientali.
Le specie mesofile sono rappresentate da organismi che abitano stazioni che non sono né decisamente umide né decisamente aride e che sono sprovviste di particolari adattamenti alle alte e basse temperature.
L’ambiente adatto a queste specie viene definito mesofilo, cioè un ambiente che garantisce la sopravvivenza di organismi viventi che hanno un fabbisogno idrico medio, che si colloca a metà strada fra l’ambiente igrofilo (adatto a organismi che necessitano di molta acqua, come ad esempio le piante che vivono in prossimità dei corsi dei fiumi) e quello xerofilo, dove invece domina la siccità.

In generali le specie mesofile sono organismi la cui temperatura ottimale di crescita si aggira attorno ai 25-45 °C.
Solitamente il termine identifica un certo tipo di microrganismi che rappresentano quelli maggiormente diffusi.
Le specie mesofile sono diffuse in ambienti molto diversi: si va dal suolo, alle acque dolci, al mare, scarichi fognari, negli animali e nel corpo umano.
La temperatura ottimale di molte specie mesofile patogene si aggira intorno a 37 °C. tuttavia non tutti gli organismi mesofili sono patogeni, molti di quelli innocui trovano importante utilizzo nella preparazione di cibi fermentati quali il formaggio e lo yogurt nonché nella produzione della birra e del vino.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *