Parco nazionale di Sequoia

Parco nazionale di Sequoia

Il parco nazionale di Sequoia della California è sito nel sud della Sierra Nevada, a est di Visalia.
Il parco nazionale di Sequoia è stato istituito nel 1890 come secondo parco nazionale degli Stati Uniti, dopo il parco nazionale di Yellowstone.
Questo parco si estende su una superficie di 1.635,14 chilometri quadrati, e contiene al suo interno il Monte Whitney (4.421 metri sul livello del mare), il monte più alto degli Stati Uniti escludendo l’Alaska e le Hawaii.
Il parco nazionale di Sequoia si trova a sud del contiguo parco nazionale di Kings Canyon e dal 1984 i due parchi sono gestiti dal National Park Service come fossero un’unica unità, chiamata Sequoia and Kings Canyon National Parks.
L’attrazione principale di questo parco è, ovviamente, la presenza dell’albero sequoia gigante, compreso il Generale Sherman, uno dei più grandi alberi della Terra.
Al centro del parco si trova uno spuntone di roccia granitica alto 75 metri, chiamato Moro Rock, sul quale è stata realizzata una scalinata di 400 gradini che permette ai visitatori di raggiungere la cima, posta a 2050 metri s.l.m.. Nel cuore del parco, si trovano 4 delle sequoie più imponenti ad oggi esistenti al mondo, incluso il gigante del giganti, il General Sherman Tree, il più grande organismo vivente sul pianeta Terra.
Ed è qui a Giant Forest che si possono percorrere due dei sentieri brevi più celebri di Sequoia, il Congress Trail ed il Big Trees Trail. Poco a sud della Giant Forest si trovano, inoltre, i sentieri che portano a Moro Rock, uno spettacolare punto panoramico sulla Sierra Nevada, ed a Crescent Meadow, dove oltre alle sequoie è facile incontrare gli orsi. Si tenga presente che il Giant Forest Museum, situato nel cuore della Giant Forest a 1.980 metri di quota e 16 miglia (26 km) dalla Ash Mountain Entrance, di solito rimane sempre aperto. Chiuso invece dagli inizi dell’autunno agli inizi di maggio l’importante Lodgepole Visitor Center.
Un’altra trattazione di rilievo del Parco nazionale di Sequoia è la Crystal Cave. Si tratta di una grotta, o meglio un insieme di grotte, uno dei più belli ed interessanti degli Stati Uniti, con tante stalattiti e stalagmiti.
Ci si arriva con una strada secondaria che parte poco a sud della Giant Forest, mezzora di guida più mezzo miglio da percorrere a piedi per raggiungere l’ingresso.
Infine il Mineral King: una vallata remota ed assai poco visitata, separata dal resto delle attrazioni del parco ed accessibile solo in estate con una deviazione ad est della Hwy 198 tra Three Rivers ed il Foothills Visitor Center, il più basso di quota (457 metri slm) dei centri visitatori del parco. Bellissimi laghi di origine glaciale, montagne scoscese, cervi ed orsi: posto per camminatori convinti ed abituati alle lunghe sgambate in montagna. La strada per arrivare a Mineral King guadagna 2.000 metri di dislivello in poco più di 23 miglia.

Flora –
Ai piedi delle colline a bassa quota, le estati sono calde e secche e gli inverni miti. Nel parco si trovano boschi di querce, fitti arbusti chaparral e vegetazione lungo il fiume come sicomori della California, salici e pioppi neri americani.
Nelle alture medio-montane ci sono foreste miste di pini, cedri d’incenso, abeti e boschetti sparsi di sequoia gigante. Più in alto, crescono boschi puri di magnifici abeti rossi e pinete lodgepole. I prati sparsi sono rigogliosi con molti tipi di fiori in estate. Gli inverni sono tipicamente nevosi.

Fauna –
Nel parco nazionale di Sequoia vive un certo numero di animali tutto l’anno, mentre alcuni svernano solamente o si riproducono qui. Le specie locali includono la volpe grigia, la lince rossa, le puzzole a strisce e maculate, l’orso nero, il topo selvatico, il gopher tascabile, il topo dai piedi bianchi, la quaglia della California, la ghiandaia, il cardellino minore, il wrentit, il picchio delle ghiande, il serpente gopher, il kingsnake della California, il corridore a strisce, lucertola dalla coda a frusta occidentale e il tritone della California.
Gli animali residenti durante tutto l’anno e stagionali includono il pulcino, lo scoiattolo grigio, lo scoiattolo di terra dal mantello dorato, il cervo mulo, l’orso nero, il leone di montagna e una varietà di uccelli. Gli uccelli residenti includono il tanager occidentale, la rondine verde-viola, il rondone dalla gola bianca, l’uccello di Wilson, il pigliamosche dalla parte olivastra, il tordo eremita, l’uccello azzurro occidentale e il picchio pileato. I rettili non sono comuni, ma occasionalmente si possono vedere il serpente reale di montagna, il boa di gomma, la lucertola del recinto occidentale e la lucertola alligatore.
Infine nelle aree subalpine e alpine, che è la regione alta, una terra di laghi, si trovano prati, alcune foreste aperte e chilometri di granito. I mammiferi sono meno comuni qui e il cibo scarseggia. I mammiferi che abitano questi paesaggi dell’alta Sierra includono la marmotta, la pika e il coniglio dalla coda bianca. Gli uccelli includono lo schiaccianoci di Clark, l’uccello azzurro di montagna, il pipit americano e il fringuello rosa dalla corona grigia. In questa regione, potresti anche avere la fortuna di trovare una rana dalle zampe gialle di montagna o una pecora bighorn della Sierra Nevada, entrambe specie in via di estinzione per le quali sono in corso sforzi di recupero.

Guido Bissanti

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *