Pianta sempreverde

Pianta sempreverde

Col termine pianta sempreverde, si intende, in botanica, quel tipo di pianta che, nei climi temperati, ha foglie persistenti durante tutto l’anno e quindi anche d’inverno. In alcuni casi le foglie si mantengono per qualche anno di seguito, mentre la defogliazione ha luogo progressivamente e lentamente, in generale al momento dello sviluppo delle gemme e non in corrispondenza dei cambiamenti stagionali.
Allo stesso tempo e per estensione si definiscono boschi sempreverdi quelle formazioni vegetali formate da lecci, querce da sughero, pini, ecc. e macchie sempreverdi quelle costituite da mirti, laurotini, corbezzoli, ecc., caratteristiche del Mediterraneo.
Le piante sempreverdi sono normalmente legnose, alberi e arbusti o cespugli.

Le piante sempreverdi sono alquanto comuni e spesso prevalenti, nei climi tropicali umidi oppure nei climi freddi, dove, per motivi opposti, la persistenza delle foglie non mette in pericolo la sopravvivenza della pianta; inoltre sono sempreverdi molte specie tipiche della macchia mediterranea.
Tra le conifere fa eccezione il larice (Larix decidua) che è l’unica aghifoglia a rimanere senza foglie durante l’inverno; per tale motivo questa pianta è una caducifoglia.
Una pianta sempreverde può comunque essere influenzata, nel suo comportamento, anche dall’habitat in cui vive in funzione se questo è più o meno caldo o freddo.

Un acquisto che vi consigliamo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *