Phyllanthus niruri

Phyllanthus niruri

Il Fillanto (Phyllanthus niruri L.) è una specie arbustiva appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Plantae,
Divisione Magnoliophyta,
Classe Magnoliopsida,
Ordine Euphorbiales,
Famiglia Euphorbiaceae,
Sottofamiglia Phyllanthoideae,
Genere Phyllanthus,
Specie P. niruri.
Sono sinonimi i termini:
– Diasperus chlorophaeus (Baill.) Kuntze;
– Diasperus lathyroides (Kunth) Kuntze;
– Diasperus microphyllus (Mart.) Kuntze;
– Diasperus niruri (L.) Kuntze;
– Diasperus rosellus (Müll.Arg.) Kuntze;
– Niruris annua Raf.;
– Niruris indica Raf.;
– Nymphanthus niruri (L.) Lour.;
– Phyllanthus carolinianus Blanco;
– Phyllanthus chlorophaeus Baill.;
– Phyllanthus ellipticus Buckley nom. illeg.;
– Phyllanthus erectus (Medik.) M.R.Almeida;
– Phyllanthus filiformis Pav. ex Baill.;
– Phyllanthus humilis Salisb.;
– Phyllanthus kirganelia Blanco;
– Phyllanthus lathyroides Kunth;
– Phyllanthus microphyllus Mart. nom. illeg.;
– Phyllanthus mimosoides Lodd. nom. illeg.;
– Phyllanthus moeroris Oken;
– Phyllanthus parvifolius Steud.;
– Phyllanthus purpurascens Kunth;
– Phyllanthus rosellus (Müll.Arg.) Müll.Arg.;
– Phyllanthus williamsii Standl.;
– Urinaria erecta Medik. .

Etimologia –
Il termine Phyllanthus proviene dal greco φύλλον phýllon foglia e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: per i fiori che spuntano alla base delle foglie.
L’epiteto specifico niruri viene dal nome vernacolare di questi arbusti del Malabar.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Phyllanthus niruri è una pianta originaria del Sud America, presente in: Argentina, Paraguay e Uruguay, a nord dei Caraibi e attraverso l’America centrale fino al Messico e al Texas.
Il suo habitat è quello delle aree tropicali in aree forestali sempreverdi montane inferiori, ad un’altitudine di 1.000 – 2.500 metri.

Descrizione –
Il Phyllanthus niruri è una pianta annuale, spesso ramificata dalla base, che cresce intorno a 50-70 cm di altezza e porta rami erbacei ascendenti.
Ha una corteccia liscia e di colore verde chiaro.
Le foglie sono piccole, di forma ovoidale ellittica, portate in maniera alternate su singoli rametti.
Porta numerosi fiori di colore verde chiaro che sono spesso arrossati.
I frutti sono capsule minuscole e lisce contenenti semi.

Coltivazione –
Il Phyllanthus niruri è una che viene comunemente raccolta in natura per l’uso locale come medicinale ed è anche la fonte di un colorante.
È una pianta che può essere coltivata facilmente e cresce nella maggior parte dei terreni in una posizione in pieno sole o ombra parziale.
La pianta si propaga prevalentemente per seme.

Usi e Tradizioni –
Il Phyllanthus niruri è una pianta tropicale molto diffusa che si trova comunemente nelle zone costiere e che è stata utilizzato nella medicina tradizionale sia dei popoli delle aree dove cresce che in altre zone, per il trattamento di varie malattie.
La pianta è spesso usata in medicina in India, dove possono essere utilizzate la radice, le foglie, i frutti, il lattice e le piante intere. È considerata acre, rinfrescante, diuretica e come antidoto. È considerata utile nel trattamento della sete, della bronchite, della lebbra, dell’anemia, delle perdite urinarie, dell’anuria, della biliosità, dell’asma, del singhiozzo.
La pianta è usata per trattare la blennorrea sifilitica.
La radice è diuretica ed è usata per rimuovere i calcoli alla vescica ed è un rimedio per l’ittero.
Con le radici più tenere si può preparare un infuso utile al trattamento della dissenteria cronica.
Con le foglie si prepara un infuso che viene utilizzato come trattamento per la dissenteria.
L’erba è stomachica e utile nel trattamento di piaghe e dissenteria cronica.
Un impiastro di foglie, unito al sale, si usa per curare l’affezione tigna, usato senza sale si applica su contusioni e ferite.
L’infuso di radice e foglie è un buon tonico e diuretico se assunto freddo a dosi ripetute.
Il lattice è una buona applicazione per il trattamento di varie piaghe.
I frutti sono utili nel trattamento di ulcere tubercolari, ferite, piaghe, scabbia e tigna.
I semi sono colagoghi e febbrifughi.
Un infuso viene somministrato alle donne dopo il parto.
La pianta contiene l’alcaloide norsecurinina, numerosi lignani e alcaloidi, oli essenziali, leucodelfinidinici e principi antiepatotossici.
La corteccia e le foglie producono un principio amaro, la fillantina.
Tra gli altri usi si ricorda che un decotto ottenuto da foglie e steli viene utilizzato per tingere il cotone di nero.
Una revisione Cochrane del 2011 ha rilevato che “non ci sono prove convincenti che il phyllanthus, rispetto al placebo, avvantaggia i pazienti con infezione cronica da HBV (virus dell’epatite B)”.

Modalità di Preparazione –
Il Phyllanthus niruri è una pianta di cui si utilizzano, per scopi medicinali, tutte le parti.
Sia con le radici che con le foglie si preparano infusi utilizzati per vari scopi.
Si prepara un impiastro di foglie, unito al sale, per varie finalità.
L’infuso di radice e foglie è utilizzato come buon tonico e diuretico.
Il lattice viene adoperato nell’applicazione sulle piaghe da varie ferite.
I frutti sono utili nel trattamento di ulcere tubercolari, ferite, piaghe, scabbia e tigna.
I semi sono colagoghi e febbrifughi.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.




2 pensieri riguardo “Phyllanthus niruri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.