Olio essenziale di geranio

Olio essenziale di geranio

L’olio essenziale di geranio è una essenza che si ricava dalla malvarosa (Pelargonium graveolens, L’Hér., 1789) e da altre specie di Pelargonium.
L’olio essenziale di geranio viene usato per le sue numerose proprietà in quanto possiede azione cicatrizzante, tonificante, antinfiammatoria, e stimola l’intuito e la motivazione.
L’olio essenziale di geranio viene usato in aromaterapia per incrementare l’immaginazione e l’intuito così da riuscire a trovare soluzioni in situazioni ingarbugliate, o difficili. Stimola la voglia e il desiderio di esprimersi e di tirare fuori quello che si sente nel profondo, aiuta a prendere coscienza e bilanciare il dare-avere.
L’olio essenziale di geranio è utile per stimolare la motivazione delle persone.

Proprietà –
L’olio essenziale di geranio è particolarmente utile, in forma di impacchi, nelle zone colpite da acne, foruncoli; in caso di pelle grassa, in cui si avverte la necessità di chiudere i pori, per aiutare la pelle a compattarsi.
È un antinfiammatorio usato per gargarismi e sciacqui ed è consigliato nel trattamento delle congestioni a carico delle mucose del cavo orale, per cui è utile in caso di mal di gola, faringite e gengiviti.
È un antispasmodico che, diluito in olio di mandorle dolci e massaggiato sul basso ventre, rilassa le contrazioni uterine dovute all’ovulazione e dolori mestruali; in questo senso aiuta ad alleviare i disagi della menopausa e della sindrome premestruale, le nevralgie e il mal di testa.
È un olio tonificante indicato nei massaggi per riattivare la circolazione sanguigna, per combattere per combattere la cellulite, e nel trattamento, prevenzione o normalizzazione dei disturbi che traggono origine da un malfunzionamento del sistema circolatorio, come varici, fragilità capillare e couperose.
È un buon cicatrizzante in quanto, diluito al 5-10%, favorisce la guarigione di piaghe, tagli e scottature ed eritemi solari.
Infine è anche un ottimo repellente per gli insetti in quanto allontana zanzare ed altri insetti.

Estrazione –
Sia i fiori che le foglie del geranio sono impiegati nella distillazione in corrente di vapore attraverso cui si estrae l’olio essenziale. I principali costituenti chimici estratti dalla pianta sono terpeni: limonene, mentone e geranilacetato presenti anche in altri oli essenziali come nel neroli. Sono proprio i terpeni a costituire l’elevata intensità dell’odore dell’olio essenziale del Pelargonium che, fin dall’antichità, veniva utilizzato per curare ferite, ulcere ed ustioni.

Controindicazioni –
L’olio essenziale di geranio può essere considerato sicuro, per cui non ci sono particolari precauzioni alle quali attenersi. Comunque è importante ricordare che l’utilizzo improprio degli oli essenziali può essere dannoso, per cui è sempre necessario affidarsi sempre ai consigli di un medico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.