Agamica

Agamica

Per riproduzione asessuata (o asessuale, o agametica, o vegetativa, o agamica) si intende il processo che consente la formazione di un nuovo organismo a partire da un altro organismo che sia unicellulare o pluricellulare.
La riproduzione agamica degli Eucarioti si basa essenzialmente sul processo di mitosi che produce dei discendenti identici all’individuo di origine. Nei Procarioti la riproduzione agamica si ha solo per scissione, che produce sempre individui identici di partenza ma con un processo semplificato rispetto alla mitosi.
La riproduzione agamica si può avere in vari modi:
Per scissione; quando l’ individuo generante produce individui generati assolutamente identici tra di loro e al generante, attraverso la divisione del suo corpo. Si può avere per divisione in due parti identiche della cellula ed in questo caso si parla di scissione binaria (come nei batteri, protisti ed alcuni platelminti); oppure si può avere per scissione multipla con la formazione di numerosi individui, grazie ad un solo fenomeno riproduttivo (come negli anellidi, cnidari, apicomplexa).

 

Per gemmazione o paratomia; questo processo si ha con la formazione di gemme laterali che fuoriescono dalla parete dell’individuo; in questo caso le gemme si separano definitivamente dando vita a nuovi organismi o rimangono unite con il genitore formando una colonia. Questo tipo di riproduzione agamica è molto diffusa fra gli organismi sessili. Si ha gemmazione anche quando una normale scissione produce due cellule figlie dalle dimensioni diverse e contenuto citoplasmatico non egualmente ripartito.
Per frammentazione o architomia; questo processo si ha quando una parte dell’organismo che si separa forma un individuo completo, e al contrario della gemmazione, vi è una riorganizzazione della parte distaccata essendo questa solo un frammento, e non una gemma vera e propria. La riproduzione agamica per frammentazione si ha, per es., nei bulbi delle liliaceae che producono bulbilli laterali. Si ha una forma particolare di frammentazione in alcune attinie con un procedimento detto lacerazione pedale; questo processo è caratterizzato dalla perdita di cellule del piede dell’animale abbandonate sul substrato, le quali si moltiplicano generando individui completi.
Non è un processo di frammentazione invece l’autotomia, che si ha con l’autoamputazione attivo o passivo di parti del corpo come nelle le lucertole che perdono la coda per distrarre il predatore.
Con la riproduzione asessuata o agamica si hanno dei vantaggi e degli svantaggi. I vantaggi sono dovuti al fatto che si ha una produzione di discendenti molto maggiore che non con la riproduzione sessuata.
Lo svantaggio è rappresentato dalla formazione di popolazioni con nulla o bassissima variabilità genetica. In questo caso in condizioni di cambiamenti radicali all’interno dell’ecosistema, la popolazione rischia facilmente l’estinzione.

Guido Bissanti

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *