Jersey Danish

Jersey Danish

La Jersey Danish è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) allevata soprattutto nella regione del West Fünen in Danimarca, a duplice attitudine per la produzione di carne e per il latte.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Jersey Danish.

Distribuzione Geografica ed Areale –
I bovini della razza Jersey danese vengono allevati in Danimarca e principalmente nel West Fünen e rappresenta il ramo danese, molto apprezzato, della omonima razza di origine inglese. Oltre che in Danimarca, i Paesi dove è stata esportata questa razza sono: Albania , Russia , Francia , Inghilterra , Olanda , Belgio e Grecia .

Origini e Storia –
I capi della Razza Jersey danese sono un ramo dei bovini di razza sviluppata dai bovini svedesi nel tardo 1800 e dalla Jersey nei primi anni del 1900. Nel 1902 fu fondata la società della razza e nel 1925 fu istituito il libro genealogico .
Esiste una società, la Danish Jersey Export, che è specializzata nell’esportazione della razza danese Jersey in 40 paesi in tutto il mondo. Questa società, fondata nel 1956, la fornisce ai suoi clienti giovenche, mucche, tori ed embrioni dalle migliori mandrie presenti in Danimarca. Nel 2017, il danese Jersey Export ha esportato un totale di 7.341 capi di bestiame.

Morfologia –
I bovini della razza Jersey Danish sono tra i più piccoli tra le altre razze da latte.
Hanno un’altezza di 115-120 cm, sono di colore fulvo con segni bianchi non rari. I colori del mantello variano dal marrone chiaro al marrone scuro, quasi nero. Il colore marrone più scuro può essere trovato sulle loro estremità (musello, piedi, orecchie e coda). I maschi hanno di solito un mantello più scuro delle femmine. Comunque il mantello è tendenzialmente più chiaro del ceppo inglese.
Le mucche pesano da 350 a 425 kg mentre i tori da 500 a 600 kg.
Le corna sono presenti.

Attitudine produttiva –
La Jersey Danish è una razza con attitudine prevalente: latte, carne.
Le statistiche di produzione ricavate dai capi allevati in Danimarca nel 2016 sono: latte totale: 7.359 kg; grasso totale: 434 kg; percentuale di grasso: 5,90%; proteine totali: 305 kg; percentuale di proteine: 4,14%.
Questa razza è caratterizzata, di solito, da bovini docili e facili da maneggiare per le loro dimensioni e il loro temperamento. I tori diventano comunque di cattivo umore quando invecchiano.
L’obiettivo di miglioramento di questa razza include anche l’aumento dell’altezza e del peso a maturità, nonché l’aumento della robustezza degli arti e migliori conformazioni generali delle mammelle.
Altri obiettivi sono quelli di far diminuire la dipendenza dagli antibiotici, di aumentare la longevità (minimo 3 lattazioni) e l’aumento della fertilità. Migliorando queste caratteristiche si contribuirà a rendere questa razza competitiva con altre razze di vacche da latte più popolari.
Nel programma di miglioramento, a causa di problemi di consanguineità con i capi danesi allevai in Danimarca, si utilizzano linee genetiche provenienti dagli Stati Uniti per sviluppare ulteriormente la razza.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *