Olio essenziale di Camomilla romana – proprietà ed usi

Olio essenziale di Camomilla romana – proprietà ed usi

La camomilla romana o camomilla nobile (Chamaemelum nobile (L.) All.) è una specie erbacea perenne della famiglia delle Asteraceae. Si tratta una pianta caratteristica ed inconfondibile dai fiori bianchi con capolini gialli dall’intenso aroma. I Capolini vengono tra l’altro impiegati in fitoterapia.
Da questa pianta si può estrarre un olio essenziale che è considerato tra i più dolci e quindi particolarmente adatto ai bambini.
L’ olio essenziale di Camomilla romana si ottiene dalla distillazione delle sommità floreali. Viene usata, soprattutto nell’aromaterapia come sedativo, antispasmodico, antinfiammatorio, antisettico e antimicrobico.
Le proprietà della camomilla romana sono quelle di attenuare gli spasmi e i dolori ed agevolare la digestione; inoltre è tonificante sul fegato.
Questa pianta, nota anche per le sue capacità calmanti, viene utilizzata per la cura dell’insonnia, degli stati ansiosi e dello stress, per i mal di denti e i mal di testa, per i dolori muscolari e le nevralgie.
L’olio essenziale di camomilla romana è caratterizzato da un profumo caldo, erbaceo e leggermente floreale.
È uno dei migliori oli essenziali per le problematiche psicosomatiche.
L’uso dell’olio essenziale di camomilla romana è indicato negli stati di ansia e stress, incentivando e migliorando le funzionalità del fegato, allenta i blocchi a livello diaframmatico, favorendo il loro rilassamento e l’espulsione di aria trattenuta e compressa a causa di ansie e nervosismo.

In particolare, il bisabololo, contenuto in questo olio essenziale, svolge un’attività battericida ed antiulcera in grado di prevenire i danni da stress ed alcol. Grazie alle sue proprietà distensive e rilassanti è indicato per massaggi decontratturanti. Inoltre è indicato per problemi circolatori, teleangectasie, e di intossicazione di tessuti dovuti ad un’eccessiva tensione muscolare.
Quest’olio si può usare insieme al macerato di calendula per la cura della pelle del bambino.
Oltre che utilizzato nella cosmesi, l’olio essenziale si può usare tranquillamente anche su persone notoriamente sensibili alla pianta, perché l’allergene non è contenuto nel’estratto.
È inoltre indicato in caso di eczemi, dermatiti, psoriasi, micosi ed allevia le scottature solari.
Si tratta di un olio essenziale adatto a tutti di tipi di pelle: secche ed arrossate, couperose, acne ed anche antirughe, in quanto è un ottimo rigeneratore tessutale. Infine l’olio essenziale di camomilla può essere utilizzato anche come trattamento per la cura della cute e del capello, soprattutto se sensibili e irritati.
3 gocce di olio essenziale in un cucchiaio di miele, a digiuno, stimolano la diuresi. Le stesse, diluite in tisana, hanno effetto calmante e sedativo. Puro, si può utilizzare sopra un batuffolo di ovatta per alleviare il mal d’orecchi.
Attenzione se ne sconsiglia comunque la somministrazione ai lattanti.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *