Dicypellium caryophyllatum

Dicypellium caryophyllatum

Il Chiodo di garofano-cassia del Brasile (Dicypellium caryophyllatum (Mart.) Nees) è una specie arborea appartenente alla famiglia delle Lauraceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Plantae, Divisione Magnoliophyta, Classe Magnoliopsida, Sottoclasse Magnoliidae, Ordine Laurales, Famiglia Lauraceae e quindi al Genere Dicypellium ed alla Specie D. caryophyllatum.
Sono sinonimi i termini:
– Acrodiclidium guianense Nees;
– Acrodiclidium guianense var. caudatum Meisn.;
– Acrodiclidium guianense var. oppositifolium Meisn.;
– Acrodiclidium guianense var. reticulatum Meisn.;
– Dicypellium caryophyllaceum (Mart.) Nees.;
– Ocotea caryophyllacea (Mart.) Kostel.;
– Persea caryophyllacea Von Martius.

Etimologia –
Il termine Dicypellium non è noto.
L’epiteto specifico Caryophyllatum proviene dal greco καρυόϕυλλον caryóphyllon garofano: che ricorda il garofano per l’aspetto o per il profumo.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Dicypellium caryophyllatum è una pianta originaria del bacino amazzonico sito nel nord del Brasile fino al Perù.
Questa pianta si trova allo stato naturale solo negli stati brasiliani dell’Amazzonia, Maranhão e Pará.
Il suo habitat è quello delle foreste che non sono temporaneamente allagate ed è iscritto nella Lista Rossa della IUCN come “vulnerabile” ed “in pericolo”.

Descrizione –
Il Dicypellium caryophyllatum è un albero sempreverde alto fino a 20 metri.
Le foglie sono di forma da ellittiche a ovoidali, lunghe fino a 33 cm e larghe 11-12 cm,
alterne, con peduncolo corto, leggermente coriacee e appuntite, intere, semplici, glabre e (inizialmente) e di colore leggermente ruggine nella pagina inferiore. Sono lunghi circa 13 pollici e larghi 4-5 pollici.
I fiori sono raggruppati in infiorescenze ascellari o terminali.
I fiori hanno un gambo corto, piccoli, di colore bianco e sono ermafroditi e con un semplice involucro. Il perianzio presenta sei petali, con tepali simili, coriacei e spessi in due cerchi. Gli stami sono raggruppati in tre cerchi, manca il quarto. Il primo cerchio è tepaloide, allargato e non fertile, il secondo più piccolo e il terzo ridotto sono fertili, con stami molto corti e tepaloidi.
L’ovario è di medie dimensioni a forma di coppa stretta.
I frutti sono delle bacche piccole, di colore verde ed a forma di uovo, lisce e solitarie si formano su una coppa rossa relativamente piatta con un perianzio persistente ed un po’ indurito.
È una pianta aromatica con tessuti corticali e fogliari che contengono numerose cellule mucipare ed oleifere con oli essenziali eterei. La sua corteccia odora di chiodi di garofano.

Coltivazione –
Il Dicypellium caryophyllatum è una pianta che cresce esclusivamente in un areale della foresta amazzonica sita tra il nord del Brasile e fino al Perù.
Questa pianta, a causa dello sfruttamento intensivo della corteccia per ottenere l’olio di chiodi di garofano, è divenuta rara ed è quindi considerata in pericolo di estinzione negli habitat naturali.

Usi e Tradizioni –
Il Dicypellium caryophyllatum, conosciuta come pau-cravo in Brasile o Cravo-do-maranhão e Casca-preciosa fu descritta per la prima volta nel 1829 con il nome ( Basionym ) Persea caryophyllacea da Carl Friedrich Philipp von Martius. La nuova denominazione di Dicypellium caryophyllatum fu realizzata nel 1833 da Christian Gottfried Daniel Nees von Esenbeck in Hufelandiae Illustratio.
La corteccia di questa pianta ha un odore che ricorda i chiodi di garofano e la cannella. La corteccia e i boccioli dei fiori sono usati nella cucina brasiliana come spezie.
L’ olio essenziale dei boccioli dei fiori è utilizzato nell’industria dei profumi. I boccioli possono anche essere usati come sostituti dei chiodi di garofano.
L’olio che si ricava dalla corteccia ha anche un forte odore e viene chiamato “Olio di corteccia di chiodi di garofano”. Quest’olio contiene alti quantitativi di eugenolo e può essere utilizzati per varie preparazioni.
Le foglie sono usate come sostituto del tè di Camellia spp..
Il legno aromatico e abbastanza resistente e viene utilizzato per varie applicazioni. A volte viene indicato come legno di chiodi di garofano, palissandro brasiliano o cayenna, nonché tulipier.
La corteccia ha proprietà carminative e toniche.

Modalità di Preparazione –
L’ olio essenziale dei boccioli dei fiori di Dicypellium caryophyllatum trova impiego nell’industria dei profumi, inoltre i boccioli possono anche essere usati come sostituti dei chiodi di garofano.
Le foglie possono essere sono usate come sostituto del tè di Camellia spp..

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.