Supramonte – Sardegna

Supramonte – Sardegna

La Sardegna, con le sue aree interne, è una delle regioni italiane in cui la natura incontaminata ricopre la più ampia porzione di territorio. Tra le zone ancora più incontaminate e di rara bellezza citiamo il Supramonte: un complesso montuoso di altopiani carbonatici che occupano la parte centro-orientale della Sardegna. Si tratta di un complesso con una superficie che si estende per oltre  35.000 ettari, ricoprendo la gran parte del territorio di Oliena,Orgosolo, Urzulei, Baunei e Dorgali.
In questo territorio trova il suo optimum climatico la lecceta. Nella foresta di Montes si trova Sas Baddes, la più estesa ed anche una delle ultime leccete primarie presenti non solo in Italia ma anche nell’intera area del Mediterraneo e in Europa.

 

Ha un’estensione di 1050 ettari e vi si trovano esemplari piuttosto vetusti di specie come il leccio, il tasso, il ginepro e l’agrifoglio, insieme a alberi di fillirea, acero minore e arbusti di corbezzolo. Nel sottobosco cresce la peonia o Rosa peonia, una pianta perenne erbacea dai grandi fiori di colore porpora. In questi ambienti boschivi montani si trovano altre specie vegetali come l’efedra nebrodense, la sassifraga setolosa, l’alisso di Tavolara ed il trifoglio di Moris. Per quanto riguarda invece la fauna, tra le specie che nidificano indisturbate si trovano: l’aquila reale, il gheppio, l’astore, il colombaccio, lo sparviero, la pernice, la cornacchia grigia di Sardegna ed il corvo imperiale di Sardegna. Tra i mammiferi il muflone si è adattato perfettamente a questi ambienti così come i cinghiali. Nella foresta di Montes si trovano il gatto selvatico, il topo quercino sardo, il ghiro, la volpe, la martora, la lepre e il coniglio selvatico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *