Tripogandra serrulata

Tripogandra serrulata

La Scimitarre viola (Tripogandra serrulata (Vahl) Handlos) è una specie erbacea appartenente alla famiglia delle Commelinaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Plantae,
Divisione Magnoliophyta,
Classe Liliopsida,
Ordine Commelinales,
Famiglia Commelinaceae,
Subfamiglia Commelinoideae,
Tribù Tradescantieae,
Subtribù Tradescantiinae,
Genere Tripogandra,
Specie T. serrulata.
È basionimo il terime:
– Commelina serrulata Vahl.
Sono sinonimi i termini:
– Aneilema floribundum (Kunth) Hook. & Arn.;
– Aneilema serrulatum (Vahl) G.Don;
– Aneilema serrulatum (Vahl) Loudon;
– Callisia ciliata Pers.;
– Callisia rosea Pohl;
– Callisia rosea Pohl ex Seub.;
– Callisia serrulata (Vahl) Christenh. & Byng;
– Commelina elongata (G.Mey.) Woodson;
– Commelina floribunda Kunth;
– Commelina mexicana E.Mey.;
– Commelina serrulata Vahl;
– Descantaria balbisii Hassk.;
– Descantaria balbisii Hassk. ex C.B.Clarke;
– Descantaria cumanensis (Kunth) G.Brückn.;
– Descantaria cumanensis (Kunth) Schltdl.;
– Descantaria diuretica Hassk.;
– Descantaria diuretica Hassk. ex C.B.Clarke;
– Descantaria elongata (G.Mey.) G.Brückn.;
– Descantaria schlechtendalii Hassk.;
– Descantaria schlechtendalii Hassk. ex C.B.Clarke;
– Heterachthia gaudichaudeana Hassk.;
– Heterachthia gaudichaudeana Hassk. ex C.B.Clarke;
– Heterachthia gaudichaudiana Hassk.;
– Heterachthia gaudichaudiana Hassk. ex C.B.Clarke;
– Leptorhoeo floribunda (Kunth) Baill.;
– Tradescantia balbisii Kunth;
– Tradescantia congesta M.Martens & Galeotti;
– Tradescantia cumanensis Kunth;
– Tradescantia cumanensis var. cumanensis Kunth;
– Tradescantia cumanensis var. glabior C.B.Clarke;
– Tradescantia cumanensis var. glabrior C.B.Clarke;
– Tradescantia elongata G.Mey.;
– Tradescantia elongata subsp. elongata G.Mey.;
– Tradescantia elongata var. elongata G.Mey.;
– Tradescantia elongata var. schlechtendalii (Kunth) C.B.Clarke;
– Tradescantia elongata var. triandra (Kunth) C.B.Clarke;
– Tradescantia guianensis Miq.;
– Tradescantia mexicana (E.Mey.) Kunth;
– Tradescantia schlechtendalii Kunth;
– Tradescantia schomburgkiana Kunth;
– Tradescantia triandra Kunth;
– Tripogandra cumanensis (Kunth) Woodson;
– Tripogandra cumanensis f. glabrior (C.B.Clarke) Standl. & Steyerm.;
– Tripogandra cumanensis var. cumanensis (Kunth) Woodson;
– Tripogandra cumanensis var. glabior (C.B.Clarke) Standl. & Steyerm.;
– Tripogandra elongata (G.Mey.) Woodson;
– Tripogandra floribunda (Kunth) Woodson.

Etimologia –
Il termine Tripogandra proviene dal greco τρέις, tréis tre (prefisso numerico latino tri-), da πώγων, pόgon barba e da ἀνήρ ἀνδρός, anér andrόs uomo, maschio e, per estensione, organo maschile, stame: riferimento ai tre stami dal filamento più lungo vistosamente barbati all’apice.
L’epiteto specifico serrulata viene da serrula, piccola sega (diminutivo di serra sega): dentellato, normalmente riferito al margine delle foglie o foglioline.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Scimitarre viola è una pianta originaria della regione neotropicale e con precisione della Colombia e dei dipartimenti: Antioquia, Boyacá, Caldas, Chocó, Cundinamarca, La Guajira, Magdalena, Meta, Nariño, Quindío, Risaralda, Valle del Cauca.
È presente nella regione biogeografica: Andina, Caraibica, Orinoquia, Pacifico.
Il suo habitat è quello delle aree tra 0 e1380 m s.l.m..

Descrizione –
La Tripogandra serrulata è una pianta erbacea con gambo di colore viola intenso.
Le foglie sono lunghe, di forma lanceolata, cerose, che variano di colore dal viola al verde ed a volte con variegature dei due colori.
I fiori sono piccoli fiori, con tre petali, altrettanti sepali e sei stami gialli, ed è di colore viola chiaro.
La fioritura è autunnale.

Coltivazione –
La Tripogandra serrulata è una pianta con crescita rapida e che cresce bene in posizione soleggiata.
È una specie con un fabbisogno idrico medio ed è, in genere, molto facile da coltivare e curare.
Può essere utilizzata all’interno come pianta d’appartamento, all’esterno in contenitori, come copertura del terreno o in cesti sospesi.
La riproduzione può avvenire per seme o per talea tramite porzioni di gambi.

Usi e Tradizioni –
La Tripogandra serrulata è una pianta conosciuta nel linguaggio vernacolare come: chicoria, conejera, siempreviva, siempreviva chocoana.
Nella tradizione popolare, le piante di questo genere sono note con il nome erba miseria, legato al portamento ricadente delle piante di questo genere, che sono prettamente erbacee e che vengono tra l’altro coltivate come piante pendenti.
Queste piante oggi vengono coltivate soprattutto come ornamentali in giardino o in cestelli per la loro tendenza a formare steli discendenti e fogliame molto decorativo.
Soprattutto in passato è stata utilizzata anche come pianta medicinale nella medicina tradizionale.
La specie è contemplata nella lista Rossa Nazionale della Colombia (2021) come Potenziale LC.

Modalità di Preparazione –
La Tripogandra serrulata è una pianta che, oltre che per l’attuale scopo ornamentale veniva utilizzata soprattutto un tempo come medicinale nella medicina tradizionale dei popoli Andini.
Per uso medicinale si utilizzano le foglie.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– GBIF, the Global Biodiversity Information Facility.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.
Fonte foto:
https://inaturalist-open-data.s3.amazonaws.com/photos/59402763/original.jpeg
https://fm-digital-assets.fieldmuseum.org/175/899/COMM_trip_serr_cos_1755106.jpg

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.