Acido salvianolico B

Acido salvianolico B

L’ acido salvianolico B, il cui termine nella nomenclatura ufficiale IUPAC è: (2R)-2-[(E)-3-[(2R,3R)-3-[(1R)-1-carbossi-2-(3,4-diidrossifenil)etossi]carbonil-2-(3,4 acido -diidrossifenil)-7-idrossi-2,3-diidro-1-benzofuran-4-il]prop-2-enoil]ossi-3-(3,4-diidrossifenil)propanoico è un acido organico di provenienza naturale.
L’ acido salvianolico B ha formula bruta o molecolare: C36H30O16 ed è un metabolita presente in alcune piante come: Salvia miltiorrhiza Bunge e Salvia flava Forrest ex Diels.
L’Acido Salvianolico B è uno dei principali componenti attivi della Salvia Miltiorrhiza che, in Cina, è impiegata nel trattamento delle malattie infiammatorie croniche e della malattia neoplastica.
Ricercatori dell’Howard University negli Stati Uniti hanno valutato l’Acido Salvianolico B sulla crescita di due linee cellulari, JHU-022 e JHU-013 del carcinoma a cellule squamose del testa-collo. L’esperimento è stato condotto in un modello murino.

A seguito di ricerche in laboratorio è stato osservato che il volume tumorale negli animali trattati con Acido Salvianolico, e a cui era stato impiantato il tumore, era più piccolo rispetto a quello degli animali trattati con un farmaco antiinfiammatorio (Celecoxib) o non trattati.
Da questi dati è emerso che l’Acido Salvianolico B appare un promettente agente anticancro con target la cicloossigenasi-2 nella prevenzione e trattamento del carcinoma a cellule squamose del testa-collo.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.