Astragalina

Astragalina

L’astragalina, il cui termine nella nomenclatura ufficiale IUPAC è: 5,7-diidrossi-2-(4-idrossifenil)-3-{[(2S,3R,4S,5S,6R)-3,4,5-triidrossi-6-(idrossimetil)ossan-2-il]ossi }-4H-1-benzopirano-4-one è un composto chimico di origine naturale.
L’astragalina ha formula bruta o molecolare: C21H20O11; chimicamente è un 3-O-glucoside del kaempferolo.
L’astragalina può essere isolata in natura da alcune piante come dalla Phytolacca americana L. o tramite l’estratto metanolico di fronde della felce Phegopteris connectilis (Michx.) Watt o anche dal Polygonum aviculare L., 1753.
Tuttavia è presente in altre piante e può essere trovata anche nel vino.
L’astragalina è un flavonoide antinfiammatorio che, secondo alcuni studi, può migliorare l’ispessimento delle vie aeree e la distruzione alveolare con il blocco dell’infiammazione allergica nelle vie aeree. Pertanto, l’astragalina può essere un agente terapeutico antagonizzante l’asma e le malattie polmonari ostruttive.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.