Come si coltiva l’Albero dorato della pioggia

Come si coltiva l’Albero dorato della pioggia

L’albero dorato della pioggia o koelreuteria o anche albero delle lanterne cinesi, per la forma dei frutti, (Koelreuteria paniculata Laxm.) è una pianta della famiglia delle Sapindacee, originaria di Cina, Corea e Giappone che è stata introdotta in Europa a scopo ornamentale dopo la metà del Settecento.
Questo albero ha fiori gialli, che presentano un calice un po’ asimmetrico, e la corolla con 4 petali conniventi, allungati, arrossati alla base. Il frutto è una capsula che si apre lungo le suture dorsali, con tre spigoli convessi, contenente alcuni semi neri e sferici.

Coltivazione –
Vediamo adesso come si coltiva l’Albero dorato della pioggia.
La koelreuteria è una pianta coltivata in Europa meridionale come pianta ornamentale.
È una pianta che predilige terreni sciolti, ben drenati, profondi e ricchi di humus; anche se si adatta a qualsiasi tipo di terreno. Tuttavia è che il terreno consenta un corretto drenaggio dell’acqua.
Si tratta di piante che si coltivano in posizione ben soleggiata, pur sopportando bene le posizioni semiombreggiate.
Per quanto riguarda il cima gli esemplari adulti non temono il freddo, ma è bene porre a dimora gli alberi molto giovani in luogo riparato dal vento. Le gelate tardive possono invece provocare problemi anche seri.
Sopporta bene estati calde ed afose, mentre se queste sono umide e brevi, possono insorgere problemi e la pianta può presentare l’insorgenza di malattie fungine.
Inoltre sono piante resistenti all’inquinamento atmosferico che li rende molto adatti per i parchi cittadini.

La Koelreuteria paniculata è una pianta che cresce con l’umidità assicurata dalle piogge ma se posta a dimora in primavera è consigliabile annaffiare sporadicamente gli alberi di nuovo impianto, soprattutto se di dimensioni contenute.
In genere sono gli esemplari più giovani che hanno bisogno di maggiori quantità d’acqua per svilupparsi al meglio, sempre evitando ristagni idrici che possono risultare molto pericolosi per la salute della Koelreuteria paniculata e possono portare, come detto, alla comparsa di malattie fungine.
Per quanto riguarda la concimazione questa va fatta al momento dell’impianto, ponendo nella buca della giovane pianta del concime organico, e poi in autunno o in primavera mescolando alla terra alla base del fusto del concime organico ben maturo.
La Koelreuteria pani culata, infine, si propaga per seme, in primavera, o per talea semilegnosa o di radice.

Usi –
È un albero di interesse ornamentale, si trova nei parchi e nei giardini delle zone a clima relativamente mite. Il suo interesse è dato dalla bella chioma, dalla fioritura gialla e dai curiosi frutti che rimangono a lungo sulla pianta.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *