Udea ferrugalis

Udea ferrugalis

La Piralide defogliatrice o perla arrugginita (Udea ferrugalis Hübner, 1796) è una falena appartenente alla famiglia dei Crambidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Animalia,
Sottoregno Eumetazoa,
Superphylum Protostomia,
Phylum Arthropoda,
Subphylum Tracheata,
Superclasse Hexapoda,
Classe Insecta,
Sottoclasse Pterygota,
Coorte Endopterygota,
Superordine Oligoneoptera,
Sezione Panorpoidea,
Ordine Lepidoptera,
Sottordine Glossata,
Infraordine Heteroneura,
Divisione Ditrysia,
Superfamiglia Pyraloidea,
Famiglia Crambidae,
Genere Udea,
Specie U. ferrugalis.
Sono sinonimi i seguenti termini:
– Pyralis ferrugalis (Hübner, 1796;
– Pyralis ferruginalis (Rossi, 1794);
– Pionea granjalis Chrétien, 1925;
– Pionea maculata Costantini, 1923;
– Pionea obsoleta Costantini, 1923;
– Scopula hypatialis Walker, 1859;
– Scopula martialis Guenée, 1854;
– Udea martialis f. fusca Dufrane, 1960;
– Udea martialis f. pallida Dufrane, 1960.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Piralide defogliatrice è un insetto presente in varie aree come nell’Europa centrale e meridionale, Asia Minore, Africa, India e Giappone.
È una specie polifaga che si nutre di varie piante, anche coltivate, come Soia, Bietola, Peperone, Fagiolo, Radicchio ed altre ortive, di cui attacca sia le foglie che baccelli ancora verdi, o altre piante come: Stachys, Eupatorium cannabinum e fragola selvatica.

Morfologia –
L’ Udea ferrugalis fu descritta per la prima volta da Jacob Hübner nel 1796 ed è una piccola farfalla che, allo stadio adulto, è di colore giallo-bruno.
Ha un’apertura alare di 18-22 mm, con ali anteriori di colore a fondo giallo, marrone o ferruginoso e marcature indistinte marrone scuro o nerastre prominenti verso il bordo. Le ali posteriori sono di colore grigio brunastre.
Le zampe sono biancastre.
Le larve sono di circa 10-15 mm di lunghezza, di colore verdognolo e con capo giallastro; completa la livrea una linea mediana e longitudinale scura.

Attitudine e Ciclo biologico –
L’Udea ferrugalis è una falena che sverna come crisalide, riparata nel terreno. Giunta nel periodo della tarda primavera, primi giorni di giugno (in funzione della latitudine) si ha lo sfarfallamento degli adulti; questi si portano subito sulla vegetazione dove ovidepongono, in placchette, sulle foglie.
A questa generazione ne seguono, generalmente, e sempre in funzione del clima ancora due; gli sfarfallamenti avvengono in luglio ed in settembre-ottobre.
Le larve dell’ultima generazione giunte a maturità si incrisalidano per svernare e sfarfallare l’anno successivo.
L’attività trofica delle larve provoca danni che si manifestano sulle foglie che vengono erose o anche sui baccelli verdi.
Le foglie si presentano poi sclerotizzate ed i baccelli erosi e danneggiati.

Ruolo Ecologico –
La Piralide defogliatrice, come detto, è una piccola falena le cui larve si nutrono di varie piante spontanee ma anche di piante coltivate come: Soia, Bietola, Peperone, Fagiolo, Radicchio ed altre ortive, di cui attacca sia le foglie che baccelli ancora verdi,
La lotta contro l’Udea ferrugalis è stata fin qui di tipo chimico; attualmente è necessaria solo raramente e per di più si è compreso che una migliore consociazione e rotazione colturale abbassa notevolmente l’intensità delle infestazioni.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Russo G., 1976. Entomologia Agraria. Parte Speciale. Liguori Editore, Napoli.
– Pollini A., 2002. Manuale di entomologia applicata. Edagricole, Bologna.
– Tremblay E., 1997. Entomologia applicata. Liguori Editore, Napoli.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *