Parco nazionale di Isle Royale

Parco nazionale di Isle Royale

Il parco nazionale di Isle Royale, il cui Codice WDPA è: 977 è un’area naturale protetta che si trova nella contea di Keweenaw, nello Stato del Michigan, nel territorio degli Stati Uniti d’America.
Questo parco ha una superficie a terra di 2314 km² ed è gestita dal National Park Service.
Il parco nazionale di Isle Royale è composto dall’Isle Royale e da altre 450 circa piccole isole del Lago Superiore, oltre che dalle acque circostanti.
Dal punto di vista storico l’isola di Isle Royale era già frequentata più di 5000 anni fa per l’estrazione del rame, i cui giacimenti sono abbondanti nella zona. Pur mancando prove di stanziamenti permanenti, le popolazioni native della zona praticarono la caccia e la pesca nelle isole del lago, installando probabilmente alcuni accampamenti estivi in esse.
I primi viaggiatori europei a raggiungere le isole furono missionari gesuiti e commercianti di pellicce provenienti dalla Francia, che stabilirono i primi contatti con gli Ojibway presenti nella zona. A partire dal 1860, con la scoperta dei grandi giacimenti di rame, ad Isle Royale furono aperte nuove miniere di rame, che in molti casi andarono a sfruttare i pozzi già aperti in epoca preistorica; poco più tardi vi si insediarono alcune comunità di pescatori.
A partire dagli anni trenta del XX secolo, con l’idea di istituire un’area protetta, il governo federale cominciò ad acquisire le terre, allontanando le piccole comunità residenti sulle isole; il 3 aprile 1940 fu istituito il parco, che fu ampliato con l’inclusione di altre isole due anni dopo.
Da un punto di vista naturalistico l’isolamento dell’isola ha permesso alle piante e agli animali dell’isola Royale di sviluppare comunità di specie diverse rispetto al vicino Ontario o al Minnesota. Sebbene molte delle specie animali originali, come il caribù dei boschi, siano state eliminate durante i tentativi di estrazione del rame esistono ancora oggi molte relazioni interessanti e uniche tra piante e animali. Mentre lo studio più noto si è concentrato sul rapporto tra alci e lupi, la flora e la fauna dell’isola sono servite come strumenti di ricerca per argomenti che vanno dagli antichi cambiamenti climatici agli effetti a lungo termine dell’uso dei pesticidi.

Flora –
L’habitat predominante del parco consiste nella foresta mista laurenziana, con caratteristiche miste tra la vera foresta boreale e il bosco di latifoglie, tipico di regioni a latitudine inferiore. Le piante più presenti sono la Betula papyrifera, l’acero del Canada, il Populus tremuloides, la tuia occidentale, la Picea laxa, la Picea mariana, l’Abies balsamea e il pino strobo.

Fauna –
Il parco nazionale di Isle Royale è famoso per la sua popolazione di lupi e di alci, a lungo studiati in questo habitat nel loro rapporto predatore-preda in ambiente selvaggio.
Oltre a lupi e alci, sono presenti nel parco anche castori, topi muschiati, visoni, donnole, lepri scarpa da neve, scoiattoli grigi, volpi rosse, wapiti, orsi neri, ursoni e moffette.

Guido Bissanti

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.