Cefalina

Cefalina

La cefalina il cui nome deriva dal greco kephalḗ, testa è una ostanza grassa appartenente alla categoria dei fosfatidi.
Le cefaline sono componenti ordinari dei tessuti animali e vegetali e si riscontrano in concentrazioni elevate soprattutto nel cervello e nel midollo spinale.
Dal punto di vista chimico le cefaline derivano dall’unione di un acido α₁-fosfatidico con l’etanolammina (fosfatidil-etanolammina), con la serina (fosfatidil-serina) e con l’inositolo (fosfatidil-inositolo).
Dal punto di vista fisico si presentano come polveri giallastre, amorfe, insolubili in acqua, di sapore amaro e di odore caratteristico.
Le cefaline nel corpo umano hanno la funzione principale di servire da veicolo, nell’organismo, degli acidi grassi introdotti con la dieta.
Le cefaline vengono impiegate in medicina come emostatici locali e in laboratorio nella reazione di Hanger, test diagnostico della funzionalità epatica.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.