Come si propaga la Finocchiella

Come si propaga la Finocchiella

La finocchiella (Myrrhis odorata (L.) Scop., 1771) è una pianta perenne erbacea della famiglia delle Apiaceae.
Questa pianta è originaria dell’Europa sudorientale ed è presente sulle Alpi, Appennini, Pirenei ed in Gran Bretagna dove cresce allo stato spontaneo nei prati e nei pascoli dai 1.000 ai 2.000 metri di quota.
Il suo habitat ottimale è quello dei boschi e prati erbosi, su terreni preferenzialmente calcarei.
Da questa pianta si ottiene una spezia che mantiene un bel colore giallo verde ed ha un aroma molto più intenso di quello dei semi di finocchio e con note che ricordano la liquirizia.
La pianta può essere raccolta allo stato spontaneo ma può essere riprodotta anche in coltivazioni ortive.
Per la tecnica di propagazione si ricorda che, come detto, anche se cresce spontaneamente ed è molto resistente, può essere facilmente raccolta in estate passeggiando nelle campagne.

Propagazione –
Se si desidera però avere un buon raccolto può anche essere coltivata e non avendo bisogno di molta acqua si può ottenere un ottimo prodotto finale del tutto naturale.
Si può partire da seme acquistato, oppure, si possono essiccare i fiori a fine stagione, legando in fascetti i fiori che vengono lasciati essiccare e conservati in luogo asciutto per poterli riseminare nel periodo autunnale.
La propagazione della pianta avviene per seme che va seminato direttamente in piena terra nel mese di novembre. In questo caso bisogna seminare in autunno, o anche in primavera in terreno fresco, dopodiché si devono diradare le piantine se troppo fitte.
Si può procedere anche per piantagione in piccoli vasetti e trapianto in pieno campo quando le piantine diventano maneggevoli avendo cura di non disturbare le radici nella fese di trapianto. Con questo sistema si può coltivare a file con un sesto di 120 cm tra le file e 30 cm nell’interfila in modo da poter lavorare e sarchiare le piante.
La raccolta avviene in estate nel pieno della fioritura e prima che inizino a formarsi i semi (tranne che non vi servano questi per la risemina).
Le infiorescenze a forma di ombrello giallo intenso vengono raccolte a mano di mattino presto tra giugno e agosto.
Per i dettagli della tecnica di coltivazione si rimanda alla seguente scheda.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *