Vitamina F

Vitamina F

Con il termine Vitamina F si intendono un gruppo di sostanze definite Acidi grassi essenziali (infatti la F deriva dalla prima lettera del termine inglese “Fatty Acids”). Tale insieme è appunto essenziale per il corpo in quanto fondamentale per molti dei suoi costituenti e dunque per il benessere organico generale.
La vitamina F, o Omega 3, è composta da una miscela di due acidi grassi essenziali (AGE), l’acido linoleico e l’acido alfa-linoleico, ai quali si aggiunge l’acido arachidonico.
Gli Acidi come:
– Acido Linolenico o Alfa-linolenico (facente parte del cosidetto gruppo Omega 3);
– Acido Linoleico (facente parte del cosidetto gruppo Omega 6);
hanno la funzione principale di prevenire i depositi di colesterolo e i calcoli, conservare l’adeguata elasticità e permeabilità della membrana cellulare e mantenere l’apparato dermico sano e funzionale, prevenendo in tal modo molteplici problemi dermatologici. Inoltre gli Acidi grassi essenziali, ad esempio l’Acido Linolenico, possono consentire e partecipare alla sintesi di altri Acidi grassi polinsaturi ancora, come ad esempio l’Acido Arachidonico.
Sia gli Omega 3, che gli Omega 6 sono anche definiti PUFA, acronimo di “Polinsatured Fatty Acids”, ovvero Acidi grassi polinsaturi”, e fanno parte di tale categoria che è fondamentale per la salute ed il buon funzionamento cellulare e la sana costituzione delle cellule, comprese anche e soprattutto quelle del sistema nervoso.
La vitamina F non viene prodotta dal nostro organismo ma è una vitamina liposolubile, che viene accumulata nel nostro organismo e non deve dunque essere assunta di continuo, attraverso i cibi. Il corpo la rilascia a piccole dosi quando il suo utilizzo viene considerato necessario.

La vitamina F è sensibile al calore e alla luce, gli alimenti che la contengono vanno dunque protetti dal sole e consumati preferibilmente freschi o comunque dopo breve cottura.
Queste sostanze sono presenti in alimenti come: pesce, frutta secca (es. noci), legumi, olio di fegato di merluzzo, oli di semi, olio d’oliva, pesce (es. acciughe, pasta d’acciughe, salmone, sgombro, tonno), semi oleosi, ribes, uova, uva, zafferano, verdure a foglia verde.
In generale la vitamina F, o Omega 3, previene l’aterosclerosi ostacolando il deposito di trigliceridi e colesterolo all’interno delle arterie. Favorisce inoltre la riduzione del peso corporeo e l’integrità di capelli e pelle.

Fabbisogno giornaliero di vitamina F –
Ad oggi, non si conosce il fabbisogno giornaliero di vitamina F, o Omega 3. Si sa però che il fabbisogno di acidi grassi insaturi aumenta in proporzione alla quantità di acidi grassi saturi e di carboidrati ingeriti. Gli acidi grassi essenziali dovrebbero essere assunti nell’ordine dell’1% rispetto alle calorie totali.

Carenza di vitamina F –
La carenza di vitamina F è una condizione abbastanza rara. Può però interessare soprattutto i bambini, provocando loro formazione di pelle secca e desquamazione della stessa pelle.

Eccesso di vitamina F –
Non si registrano pericoli dovuti a un eccesso di vitamina F.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Acquisto suggerito



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *