Parlatoria pergandei

Parlatoria pergandei

La Cocciniglia grigia degli agrumi (Parlatoria pergandei Comst.) è un insetto
omottero appartenente alla famiglia dei Diaspididae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Ramo Bilateria, Phylum Arthropoda, Subphylum Hexapoda, Classe Insecta, Sottoclasse Pterygota, Coorte Exopterygota, Subcoorte Neoptera, Superordine Paraneoptera, Sezione Rhynchotoidea, Ordine Rhynchota, Sottordine Homoptera, Sezione Sternorrhyncha, Superfamiglia Coccoidea, Famiglia Diaspididae e quindi al Genere Parlatoria ed alla Specie P. pergandei.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Parlatoria pergandei è specie polifaga, diffusa nelle aree temperate ed in Italia soprattutto nelle zone agrumicole del meridione, soprattutto in Sicilia, dove può provocare gravi danni.
Le specie su cui si sviluppa sono sopratutto: Agrumi, Albicocco e piante ornamentali.

Morfologia –
L’insetto si riconosce in quanto il follicolo femminile, di circa 2-2,5 mm di lunghezza, è di forma ovale di colore grigio-giallastro, con le esuvie brune ed eccentriche.
Il follicolo maschile è invece allungato, di colore bianco-grigiastro con esuvia di colore bruno-rossiccio al margine.

Attitudine e Ciclo biologico –
La Parlatoria pergandei sverna allo stadio di femmina adulta fecondata.
All’inizio dei primi tepori, nel periodo tra fine inverno e la primavera ogni femmina depone 1 o 2 decine di uova.
La fase di ovideposizione è scalare per cui sulla vegetazione si trovano, contemporaneamente, diversi stadi di sviluppo.
Questa cocciniglia, in genere, può compiere 3-4 generazioni all’anno.
La cocciniglia vive sia sui rami, sia sulla pagina superiore delle foglie che sui frutti, sottraendo la linfa, che rimangono picchiettati di areole giallo chiaro. In caso di infestazioni notevoli si può avere il disseccamento dei rametti, un deperimento dei frutti.

Ruolo Ecologico –
La Parlatoria pergandei è un insetto polifago che vive su alcune piante su cui, in caso di forti infestazioni, può provocare anche estesi disseccamenti e, per i fruttiferi, agrumi compresi, il deprezzamento dei frutti.
Sulla pagina superiore delle foglie si dispone soprattutto lungo le nervature provocando incrostazioni con i follicoli e sottraendo linfa, e sui frutti che rimangono picchiettati di areole giallo-chiaro.
La lotta contro Parlatoria pergandei, un tempo era soprattutto di tipo chimico e si effettuava, comunque, solo in presenza di forti infestazioni; veniva rivolta contro le neanidi e si effettuava nel periodo invernale e in quello estivo. La soglia di intervento adottata era pari ad 1 adulto per cm di rametto e/o 2-4 forme infestanti per frutto.
I prodotti utilizzati erano il Polisolfuro di Bario e gli Oli bianchi eventualmente attivati con Fosforganici, con Piretroidi, o con Buprofezin (contro le neanidi).
Attualmente si va sempre verso più a principi di applicazione agroecologica dove i provvedimenti devono essere preventivi e già in fase di progettazione degli impianti arborei. Il ricorso infatti agli insetticidi, a lungo andare, scompensava l’entomofauna, la fauna e con inevitabili residui sull’alimentazione umana.
La prima adozione deve essere quella di evitare le specializzazioni arboree, interrompendo sistematicamente gli appezzamenti con altre colture e siepi, evitando l’uso di fertilizzanti nitrici, che tendono ad intenerire e rendere più appetibile la pianta, e favorendo con piante ospiti l’entomofauna utile composta da nemici naturali della cocciniglia presenti nell’ambiente; questi controllano efficacemente le popolazioni del fitofago. Tra i nemici più importanti ricordiamo:
– i Coccinellidi Exochomus quadripustulatus e Chilocorus bipustulatus;
– gli Imenotteri Calcidoidei ed alcuni parassitoidi.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Russo G., 1976. Entomologia Agraria. Parte Speciale. Liguori Editore, Napoli.
– Tremblay E., 1997. Entomologia applicata. Liguori Editore, Napoli.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *