Limousine

Limousine

La Limousine è una razza bovina (Bos taurus Linnaeus, 1758) originaria dell’antica regione del Limosino, in Francia, per la produzione di carne.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Mammalia, Sottoclasse Theria, Infraclasse Eutheria, Superordine, Laurasiatheria, Clade Ungulata, Ordine Artiodactyla, Sottordine Ruminantia, Infraordine Pecora, Famiglia Bovidae, Sottofamiglia Bovinae e quindi al Genere Bos, alla Specie Taurus ed alla Limousine.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La Limousine è una razza bovina originaria della regione della Francia ubicata per la quasi totalità sul Massiccio centrale, con capoluogo Limoges, chiamata limosino (in francese Limousin) e che dal 1º gennaio 2016 è confluita nella regione Aquitania-Limosino-Poitou-Charentes che ha poi preso il nome definitivo di Nuova Aquitania.
La razza presenta comunque una rusticità media e comunque si è poi diffusa in molti paesi europei, come Italia e Gran Bretagna ma anche oltre oceano come negli Stati Uniti.
In Francia è comunque la seconda razza da carne, dopo la Charolaise.
Nel 1987 viene fondata in Italia l’Associazione Nazionale Allevatori Charolaise e Limousine A.N.A.C.L.I.

Origini e Storia –
La razza Limousine si è evoluta, come detto, nella regione francese del Limosino nelle aree del massiccio centrale francese, una zona con grandi variazioni climatiche ed in aree collinari e montuose caratterizzate da graniti e suoli prevalentemente acidi.
La zona si sviluppa tra 200 e 700 m sopra il livello del mare, dove una volta razza era una razza da lavoro ed oggi migliorata divenendo una delle razze più importanti in Francia per la produzione di carne
Fattori che hanno portato allo sviluppo di una razza mediamente resistente ed adattabile in varie aree a condizione di assicurare idonee condizioni igieniche.
Infatti la regione del Limosino è una zona caratterizzata da un clima piuttosto duro, con estati calde, inverni rigidi ed abbondanti precipitazioni. La razza ha però una notevole facilità di acclimatamento, per cui è allevata anche fuori dal paese di origine.
Questa razza, che in passato er a duplice attitudine (lavoro e carne) è stata poi migliorata rendendola più idonea alla produzione di carne.
Studi sul DNA hanno identificato strette relazioni genetiche tra i bovini Limousine e altre razze dell’Europa sud-occidentale. Secondo uno studio esiterebbe una possibile origine comune o un flusso genico recente tra le razze bovine Limousine e Charolaise; altri ancora indicherebbero una relazione genetica più stretta tra Limousine, Gasconne, Aubrac, Bazadaise , Salers e Blonde d’Aquitaine.
Studi storici ipotizzano che le origini della razza Limousine possono essere fatte risalire alla razza bionda Garonne nel V secolo d.C. Tra l’altro la razza Garonne dal sud-ovest della Francia è stata fusa con la razza Blonde d’Aquitaine nel 1962.
La razza Gasconne, con cui i bovini del Limousine, hanno una stretta relazione genetica sarebbe arrivata nel sud-ovest della Francia con i Visigoti intorno al V secolo d.C..

Morfologia –
La Limousine si riconosce per il suo mantello di colore fromentino vivo, non troppo carico, più chiaro nelle regioni ventrale e perineale.
Presenta un alone decolorato attorno agli occhi e al musello e le mucose sono depigmentate rosee.
Le corna sono più chiare, di lunghezza media e rivolte in avanti.
Sono animali robusti, energici di statura media e peso vivo medio alto, con altezza media di 145 cm al garrese, con le femmine che pesano mediamente 6,5-8 q.li ed i maschi 10-12 q.li.
Presenta, inoltre, pelle sottile, testa leggera corta e ampia, scheletro leggero, collo corto e muscoloso, spalle e cosce spesse e muscolose, arti corti e muscolosi, tronco lungo e cilindrico.

Attitudine produttiva –
La Limousine è una razza che presenta una buona produzione di carne, mentre quella di latte è sufficiente solo ai bisogni del vitello. È una delle tre razze (le altre due sono la Blonde d’Aquitaine e la Bazadaise) che concorrono alla generazione dei buoi da carne detti di Chalosse, tipici dell’omonima regione.
È in generale una razza con rusticità comunque non elevata, difficile l’adattamento in condizioni sfavorevoli, con suscettibilità a malattie e dismetabolie.
Presenta una buona capacità materna, facilità al parto (97-98%) con i vitelli che alla nascita sono di taglia contenuta; la fecondità è del 94%.
Per quanto riguarda la produzione di carne: i vitelloni pesano alla macellazione 6,5- 7 ql. all’età di 20-24 mesi, con resa al macello 63-65%; l’I.P.M.G (incremento peso medio giornaliero) è di 1200 – 1350 g. I.C.An (indice conversione alimentare), con 6,6 kg di sostanza secca.
La carne è di buona qualità, con maturazione precoce (8 mesi).
La razza ricopre, inoltre, un ruolo essenziale nella pratica dell’incrocio industriale per la produzione di soggetti da ingrassare e da destinare alla macellazione a pochi mesi di età. I tori vengono impiegati negli incroci industriali per ottenere soggetti F di elevato rendimento. La razza Limousine viene allevata soprattutto al pascolo.

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Roberto Parigi Bini, 1983. Le razze bovine, Pàtron editore, Bologna.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *