Alcannina

Alcannina

L’alcannina, il cui termine nella nomenclatura ufficiale IUPAC è: 5,8-didrossi-2-[(1S)-1-idrossi-4-metilpent-3-en-1-il] naftalene-1,4-dione, è un polifenolo, bifunzionale di un naftochinone, avente formula bruta o molecolare: C16H16O5.
L’alcannina è un colorante naturale il cui nome è derivato dalla pianta da cui viene estratto e cioè: l’Alkanna tinctoria (Alkanna tinctoria L. Tausch), comunemente chiamata alcanna, pianta della famiglia delle Boraginacee, propria delle zone del Mediterraneo.
L’alcannina è quindi una sostanza colorante, di colore rosso, di origine naturale, usata per colorare grassi, cere, e come indicatore.

Inoltre questo composto viene impiegato come colorante alimentare e, nella cosmesi, ed è una nota tintura per capelli, che rappresenta un’alternativa all’Henné.
L’alcannina, come additivo alimentare, viene utilizzata in Australia, mentre nell’Unione europea, dove è riconosciuta con il codice E103, non viene più approvata per l’uso.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *