Clitocybe sinopica

Clitocybe sinopica

La Clitocybe sinopica (Clitocybe sinopica (Fr.) P. Kumm. 1871) è un fungo appartenente alla famiglia delle Tricholomataceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Fungi, Divisione Basidiomycota, Classe Basidiomycetes, Ordine Agaricales, Famiglia Tricholomataceae e quindi al Genere Clitocybe ed alla Specie C. sinopica.
È sinonimo il termine Bonomyces sinopicus (Fr.) Vizzini.

Etimologia –
Il termine del genere Clitocybe proviene dal greco κλῑτύς clitús declivio, pendio e κύβη cýbe testa: dalla testa inclinata, per la forma del cappello generalmente imbutiforme, a causa delle lamelle decorrenti. L’epiteto specifico sinopica deriva da sinopis sinopia, pigmento rosso usato per tracciare, così chiamato perché secondo Plinio veniva prodotto nella città di Sinope (Σινώπη Sinope) sul Ponto.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La Clitocybe sinopica è un fungo precoce, abbastanza raro, che cresce sotto conifere, in mezzo al muschio con una fruttificazione nel periodo primaverile e più raramente in autunno.

Riconoscimento –
Si riconosce per avere un cappello di 7–8 cm che si presenta inizialmente leggermente convesso, presto depresso e a volte anche fortemente incavato, di un bel colore mattone tendente al bruno, opaco e con margine dapprima involuto e poi irregolare e sottile. Le lamelle sono di color crema-biancastro ed appena decorrenti e arcuate; il gambo è di 5-6 x 0,8–1 cm, tendenzialmente concolore al cappello. La carne ha una colorazione biancastra, con sfumature rossastre sotto la cuticola, soda, con odore e sapore deciso di farina. Al microscopio si notano delle spore di forma ovale-ellittica con superficie liscia, ialine, di 7-10 X 4,5-6,5 micron.

Coltivazione –
Non risultano coltivazioni della Clitocybe sinopica.

Usi e Tradizioni –
Questo fungo è abbastanza facile da determinare sia per l’odore di farina che per gli aspetti macroscopici. In qualche caso può essere confusa con Clitocybe Vermicularis che presenta però un odore meno marcato. In assenza di questo carattere potrebbe essere confusa con Clitocybe subsinopica e con Clitocybe lateritia.
La Clitocybe sinopica è un fungo commestibile ma di poco pregio a causa della carne leggermente fibrosa, inoltre per via della sua rarità se ne sconsiglia vivamente la raccolta.

Modalità di Preparazione –
Per via della rarità si sconsiglia la raccolta e quindi la preparazione di questo fungo.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Cetto B., 2008. I funghi dal vero, Saturnia, Trento.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *