Cotentin

Cotentin

La razza ovina Cotentin è una pecora (Ovis aries Linnaeus, 1758) italiana, originaria della Francia, con attitudine principale alla produzione di carne.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Animalia,
Phylum Chordata,
Classe Mammalia,
Ordine Artiodactyla,
Sottordine Ruminantia,
Famiglia Bovidae,
Sottofamiglia Caprinae,
Genere Ovis,
Specie O. aries,
Razza Cotentin.

Distribuzione Geografica ed Areale –
La Cotentin è una razza ovina rustica originaria del Cotentin, che è una penisola della Francia, nella zona della Normandia dell’ovest o Bassa Normandia, ai confini con la Bretagna, che si estende nel canale della Manica.
Questa razza viene allevata attualmente nel “bocage” che è il paesaggio agricolo tipico della Normandia dove i campi vengono definiti da recinti naturali della Manche.
Si tratta di aree caratterizzate da pascoli nei prati ricoperti quotidianamente dalle maree, e protetti quindi dall’Appellation d’Origine Contrôlée (AOC) “Agneaux prés-salés du Mont-Saint-Michel”.
L’AOC degli agnelli prés-salés del Mont-Saint-Michel si estende su un grande numero di comuni dei dipartimenti della Manche, Ille-et-Vilaine, Calvados, ma anche Côtes-d’Armor e Mayenne.

Origini e Storia –
La razza Cotentin è nata dell’incrocio di popolazioni ovine locali dell’inizio del diciannovesimo secolo con arieti di razza inglese come il Southdown, ma soprattutto il Kent e il Leicester. Dal 1860, gli allevatori di Normandia cominciano a selezionare gli animali frutti di questi incroci, e la razza attuale è stabilita attorno a 1900.
La razza Cotentin è una delle sette razze autorizzate a produrre carne di agnello cosiddetto “pré-salé” (cioè dei prati salati), che vanno al pascolo nei prati ricoperti quotidianamente dalle maree, e protetti quindi dall’Appellation d’Origine Contrôlée “Agneaux prés-salés du Mont-Saint-Michel”.
La Cotentin è una razza ovina da pascolo, rustica, dell’Ovest della Francia, e trae il suo nome del territorio omonimo, dove il suo allevamento era legato a quello dei cavalli da corsa. Ogni grande “haras” (stazione di monta equina) della Manche aveva infatti il suo gregge di pecore “Cotentine” che vivevano la maggior parte del tempo allo stato brado integrale.
Attualmente ci sono circa 200 pecore pure divise in 15 allevamenti, sottoposti ai controlli dell’Union de promotion de la race. Ma considerando anche quelle non di razza pura, gli allevamenti sono un migliaio e 5000 le pecore allevate. La razza Cotentin è considerata oggi una delle razze a rischio, perché il numero di capi è sempre più ridotto.

Morfologia –
La pecora Cotentin è caratterizzata dall’avere una grande testa rosa e presenta un corpo lungo, con una schiena molto ampia e piatta e gambe ben abbassate.
Inoltre ha un muso abbastanza largo e concavo ed una fronte ampia e contrassegnata da orbite molto prominenti. Le sue orecchie sono grandi e orizzontali e quasi trasparenti.
Sia i maschi che le femmine sono acorna.
Presenta arti piuttosto corti, con ossa solide e terminano con artigli bianchi. Il pelo è spesso e bianco con lana lunga 12 cm, con fibre di 35 micron di diametro. Questo non copre la testa e si ferma alle ginocchia e ai garretti. La lana può pesare fino a 6 o 7 kg nel maschio.
Il peso medio è di 140-150 kg per i maschi e di 80-90 kg per le femmine.

Attitudine produttiva –
La razza ovina Cotentin è famosa per il periodo di parto, che avviene una volta all’anno della metà di dicembre fino alla fine del mese di marzo, perché il loro tasso di prolificità può arrivare fino al 180%, cifra che ne fa una delle razze francesi più prolifiche con agnelli che raggiungono i 20 kg che, spesso, vengono venduti per le feste della Pasqua.
Oltre alla sua prolificità è nota anche per la sua rusticità, la razza può resistere alle difficoltà del pascolo nella palude salata: condizioni climatiche rigorose, rischio di sprofondare nel terreno, lunghe camminate, vegetazione alofita, ecc.
Queste pecore vanno, da più di mille anni, a pascolo nei prés-salés della Baia del Mont-Saint-Michel e della regione delle “Havres” (piccole città portuali).
La Cotentin viene considerata come un cibo della festa per via delle sue grande qualità organolettiche: è una carne marezzata (con molto grasso intramuscolare), succosa, di color rosato, con fibre lunghe e una certa persistenza in bocca.
Inoltre, come detto, la pecora Cotentin è una delle sette razze autorizzate a produrre carne di agnello cosiddetto “pré-salé” (cioè dei prati salati).

Guido Bissanti

Fonti-
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Daniele Bigi, Alessio Zanon , 2010. Atlante delle razze autoctone. Bovini, equini, ovicaprini, suini allevati in Italia, Edagricole-New Business Media, Bologna.
Fonte foto:
http://www2.agroparistech.fr/svs/genere/especes/ovins/cotentin.htm



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.