Parablennius rouxi

Parablennius rouxi

La bavosa bianca (Parablennius rouxi Cocco, 1833) è un piccolo pesce marino appartenente alla famiglia dei Blenniidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Animalia,
Sottoregno Eumetazoa Bilateria,
Superphylum Deuterostomia,
Phylum Chordata,
Subphylum Vertebrata,
Infraphylum Gnathostomata,
Superclasse Osteichthyes,
Classe Actinopterygii,
Ordine Perciformes,
Sottordine Blennioidei,
Famiglia Blenniidae,
Genere Parablennius,
Specie P. rouxi.
È sinonimo il termine:
– Blennius rouxi Cocco, 1833.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La bavosa bianca è una specie nel Mar Mediterraneo settentrionale e nel Nord-Est dell’Atlantico dove è presente dal Portogallo all’Inghilterra. Nei mari italiani si trova di frequente anche nello Stretto di Messina.
Il suo habitat è quello dei fondali dai 3 ai 10 m su fondi sassosi e detritici vicino a piccoli anfratti e cavità.

Descrizione –
Il Parablennius rouxi ha un corpo affusolato, sottile e non molto compresso lateralmente, che può raggiungere gli 8 centimetri. Il dimorfismo sessuale è pressoché assente con il maschio leggermente più grande della femmina.
Il corpo è di colore tipicamente bianco con una banda longitudinale nera, talvolta rossastra, il muso porta alcune linee azzurre.
La pelle è nuda e la linea laterale è poco visibile.
Ha un profilo anteriore della testa quasi verticale e gli occhi, grandi, sono in alto.
Sulle arcate sopraciliari vi sono due appendici dermiche con 5-6 sei filamenti. Una piccola appendice è posta sulla narice inferiore.
La bocca è piccola, con labbra carnose. Nelle mandibole si trovano denti sottili cilindro-conici seguiti da due canini sviluppati ricurvi in dentro.
Le pinne sono trasparenti e i raggi della dorsale sono maculati di rosso. Caratteristiche le strie azzurre che scendono il muso fino al labbro superiore. Nei maschi in fase di riproduzione le tinte diventano più scure.
L’unica pinna dorsale, priva di indentatura, è formata da raggi spinosi anteriormente e molli posteriormente. L’anale è più lunga della metà del corpo e i primi due raggi sono corti. La caudale è arrotondata e le pettorali e le ventrali sono ampie.

Biologia –
Il Parablennius rouxi è una specie ovipara con un periodo di riproduzione che va da maggio a luglio.
Le femmine depongono le uova nella tana di un maschio che custodisce le uova di diverse famiglie.
Le uova sono demersali e adesive e sono attaccate al substrato tramite un tampone adesivo filamentoso o un piedistallo
Le larve sono planctoniche, spesso presenti in acque costiere poco profonde.

Ruolo Ecologico –
Il Parablennius rouxi è una specie piuttosto confidente che si lascia avvicinare abbastanza facilmente dai subacquei. Recentemente è stata osservata la sua associazione con la Muraena helena; probabilmente la piccola bavosa è un “pulitore” occasionale della Murena.
Questo pesce si nutre di perifiton, arpacticoidi e alghe. I maschi abitano in tane strette e, durante la fase che precede la riproduzione, corteggiando la femmina, annuendo, saltando fuori dalla buca e tornando indietro e nuotando in posizione verticale. I rivali sono minacciati da sbadigli, esibizioni laterali e giri in cerchio e vengono attaccati da speronamenti e morsi.
Non è oggetto di pesca.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Louisy P., 2016. Guida all’identificazione dei pesci marini d’Europa e del Mediterraneo. Il Castello Editore, Milano.
– Nikiforos G., 2008. Fauna del Mediterraneo. Giunti Editore, Firenze.
Fonte foto:
https://www.biolib.cz/en/taxonimage/id180388/




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.