Nardosinone

Nardosinone

Il nardosinone, il cui termine nella nomenclatura ufficiale IUPAC è: (3aR,9R,9aR,9bS)-1,1,9,9a-Tetrametil-1,3a,4,7,8,9,9a,9b-ottaidro-5H-nafto[2,1-c][1,2]diossolo-5-one, è un sesquiterpene con formula bruta o molecolare: C15H22O3.
Il nardosinone è una sostanza presente in natura ed è stato isolato dalla radice di Nardo (Nardostachys jatamansi (D.Don) DC.).
Il Nardo è un’importante medicina erboristica cinese; è un potenziatore del fattore di crescita nervoso e possiede un’ampia gamma di effetti farmacologici, inclusi sedativi, adattogeni, antidepressivi, antileucemici, antitumorali e antitumorali.
In studi in vitro, il nardosinone, ha dimostrato un potenziamento della concentrazione, dipendente della crescita dei neuriti indotta da bucladesina e staurosporina.
Allo stesso modo è stato dimostrato che il nardosinone migliora la crescita dei neuriti mediata da NGF e la sinaptogenesi dalle cellule PC12D.
Inoltre, il nardosinone ha dimostrato attività citotossica contro le cellule di leucemia linfocitica P-388 in coltura.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *