Come si coltiva il Pioppo bianco

Come si coltiva il Pioppo bianco

Il pioppo bianco (Populus alba L., 1753) è un albero a foglie caduche della famiglia delle Salicaceae, originario dell’Europa, del Nord Africa e dell’Asia occidentale. Questo albero, in Italia, si incontra facilmente lungo le rive dei corsi d’acqua e dei laghi.
È una pianta dioica con fiori maschili in amenti cilindrici, fiori femminili in amenti; i frutti sono capsule glabre in amenti pendenti dai rami che in primavera liberano semi piumosi trasportati dal vento.

Coltivazione –
Il Pioppo bianco è una pianta che predilige i suoli alluvionali con una propagazione avviene per lo più per via vegetativa, tramite talee prese dai polloni di 1-2 anni poco ramificati. La propagazione per seme non viene praticata poiché come nel caso dei salici anche i semi del Pioppo bianco hanno una vita piuttosto breve.
L’impianto può avvenire con esemplari di 1-2 anni, in inverno, ma lontano dalle gelate. Le piante vanno tenute in acqua 4-5 giorni prima di metterle a dimora e il terreno va lavorato in profondità per almeno 80 cm, meglio 100 potendo.
Il Populus alba può essere coltivato per diverse finalità, da quella intensiva, come pianta a rapido accrescimento per produzioni industriali, a pianta ornamentale o per alberature stradali.

Per coltivazioni intensive, a rapido accrescimento, vanno previsti fertilizzazione, irrigazione, trattamenti antiparassitari. Questo tipo di coltivazione richiede turni di 15-25 anni. Una pianta commerciabile avrà allora raggiunto 25-35 cm di diametro del fusto che sarà privo di difetti per almeno 5 m di altezza. Inoltre per l’ottenimento di piante con fusto colonnare bisogna procedere con taglio dei rami ed impalcatura alta della pianta.
Si ricorda, inoltre, che i pioppi sono essenziali nell’azione di consolidamento degli argini dei fiumi, in relazione anche all’ampia estensione dell’apparato radicale che si dirama dalla pianta madre per oltre venti metri. Spesso viene piantato artificialmente in filari per l’utilizzo del legname, modificando drasticamente il paesaggio.

Usi –
Il Pioppo bianco ha un legname di colore biancastro e di consistenza tenera; ha qualità mediocri ed è impiegato per realizzare cassette da imballaggio e sopratutto nell’ industria cartaria.
È molto usato, comunque, come pianta ornamentale e nelle alberature stradali per la bella chioma bianco argentata.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.