Oenanthe hispanica

Oenanthe hispanica

La monachella (Oenanthe hispanica Linnaeus, 1758) è un uccello appartenente alla famiglia dei Muscicapidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Animalia,
Phylum Chordata,
Subphylum Vertebrata,
Classe Aves,
Sottoclasse Neornithes,
Superordine Neognathae,
Ordine Passeriformes,
Sottordine Oscines,
Infraordine Passerida,
Superfamiglia Muscicapoidea,
Famiglia Muscicapidae,
Genere Oenanthe,
Specie O. hispanica.
Sono sinonimi:
– Oenanthe melanoleuca Güldenstädt, 1775;
– Motacilla hispanica Linnaeus, 1758.
All’interno di questa specie si riconoscono due sottospecie:
– Oenanthe hispanica hispanica;
– Oenanthe hispanica melanoleuca.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
La monachella è un uccello con una distribuzione che va dai Paesi dell’area mediterranea ed euroasiatica: Spagna e Portogallo, aree meridionali di Italia e Francia, nord dell’Africa, le regioni centrali della penisola arabica e Medio Oriente; Penisola Balcanica, Turchia, territori circostanti al Mar Caspio, sud-ovest del Kazakhstan, Palestina, Iran e Iraq.
È un uccello migratore che nidifica nell’area del Mediterraneo e sverna a sud del Sahara. In Italia nidifica comunemente in Calabria nei mesi di maggio e giugno, sporadicamente in altre regioni.
Il suo habitat è quello degli ambienti aperti o semi-aperti nelle fasce climatiche mediterranea e steppica; occupa di preferenza ambienti a quote basse e medio-basse, di solito non superiori ai 1.000 metri di altitudine, con alcune eccezioni nella porzione più orientale dell’areale.

Descrizione –
L’ Oenanthe hispanica è un uccello passeriforme di piccole dimensioni, con una lunghezza che va dai 13 ai 14,5 cm che termina con una lunga coda.
Si riconosce per il piumaggio di un brillante colore giallo ocra (i colori possono variare da bianco e nero nel maschio a marrone e ocra sfumato nella femmina), in contrasto con una mascherina nera sulla faccia che scende fino alla gola e che è prerogativa del maschio.
I due sessi hanno poi ali sono di colore nero, coda bianca punteggiata di macchie scure, interrotte solo da un punto bianco all’estremità.

Biologia –
La monachella si riproduce dall’inizio di maggio in poi, con una o, a volte, due covate.
Questa specie costruisce un nido con fili d’erba e muschio, tappezzato all’interno con materiale più fine e peli, nelle anfrattuosità delle rocce e del terreno o sul terreno al riparo di bassi cespugli o di un masso.
In esso depone 4-5 uova che vengono incubate dalla femmina per circa 2 settimane. I pulcini sono nidicoli e vengono allevati da entrambi i genitori; all’età di 11-12 giorni sono in grado di volare e abbandonano il nido.

Ruolo Ecologico –
L’ Oenanthe hispanica è un uccello che si nutre di insetti e altri invertebrati che costituiscono la dieta principale della specie, anche se non disprezza bacche e semi. I pulcini preferiscono invece larve, bruchi e coleotteri.
La specie in Europa è considerata in uno stato di conservazione sfavorevole, in declino e vulnerabile a causa delle trasformazioni ambientali e delle sfavorevoli condizioni climatiche nelle aree di svernamento africane.
Questa specie è contemplata in accordi internazionali per la sua conservazione e gestione (Convenzione di Bonn, all. II); inoltre è rigorosamente protetta (Convenzione di Berna, all. II); protetta (Legge nazionale 11 febbraio 1992, n. 157).

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *