Lycopus europaeus

Lycopus europaeus

Il piede di lupo o erba-sega comune (Lycopus europaeus L., 1753) è una specie erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Lamiaceae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al:
Dominio Eukaryota,
Regno Plantae,
Sottoregno Tracheobionta,
Superdivisione Spermatophyta,
Divisione Magnoliophyta,
Classe Magnoliopsida,
Sottoclasse Asteridae,
Ordine Lamiales,
Famiglia Lamiaceae,
Tribù Mentheae,
Genere Lycopus,
Specie L. europaeus.
Sono sinonimi i termini:
– Lycopus alboroseus Gilib.;
– Lycopus albus Mazziari;
– Lycopus aquaticus Moench;
– Lycopus decrescens K.Koch;
– Lycopus europaeus f. glabrescens Schmidely;
– Lycopus europaeus var. glabrescens (Schmidely) Briq.;
– Lycopus europaeus var. hirsutus Gand.;
– Lycopus europaeus var. incanus DC.;
– Lycopus europaeus var. menthifolius (Mabille) Nyman;
– Lycopus europaeus var. mollis (A.Kern.) Briq.;
– Lycopus europaeus var. pubescens Benth.;
– Lycopus europaeus f. pusillus Montell;
– Lycopus europaeus var. stolonifer K.Koch;
– Lycopus europaeus var. subpinnatifidus Lej. & Courtois;
– Lycopus europaeus var. trichophora Briq.;
– Lycopus europaeus f. velutina Schmidely;
– Lycopus laciniatus Marz.-Penc. ex Pollini;
– Lycopus menthifolius Mabille;
– Lycopus mollis A.Kern.;
– Lycopus niger Gueldenst.;
– Lycopus palustris Burm.f.;
– Lycopus riparius Salisb.;
– Lycopus solanifolius Lojac.;
– Lycopus souliei Sennen;
– Lycopus vulgaris Pers..

Etimologia –
Il termine Lycopus proviene dal greco λύκος lýcos lupo e da πούς, ποδός pous, pódos piede: piede di lupo.
L’epiteto specifico europaeus viene da Europa per le origini del continente europeo.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il piede di lupo è una specie della zona Paleotemperata, divenuta Circumboreale ed Eurasiatica.
In Europa è presente dalla Penisola Iberica alla Russia e dalla Scandinavia alla Grecia. È presente anche nella Trans Caucasia, Anatolia, Asia mediterranea e Magreb. È presente anche negli Stati Uniti.
In Italia è una specie comune e si trova su tutto il territorio. Nelle Alpi è ovunque presente sia in Francia (tutti i dipartimenti alpini), sia in Austria che in Slovenia. Sugli altri rilievi europei collegati alle Alpi si trova nella Foresta Nera, Vosgi, Massiccio del Giura, Massiccio Centrale, Pirenei e Carpazi.
Il suo habitat tipico sono i prati umidi, i bordi dei fossi, i canneti e gli ambienti più o meno acquatici in genere e, comunque, in ambienti torbosi periodicamente inondati e ricchi in composti azotati. Il substrato preferito è calcareo ma anche siliceo con pH neutro, medi valori nutrizionali del terreno che deve essere bagnato.
Questa pianta cresce dal livello del mare ai 1100 m circa.

Descrizione –
Il Lycopus europaeus è una pianta erbacea perenne che può crescere fino a 1 metro di altezza che cresce da una radice a rizoma.
Ha un fusto eretto ed ispido.
Le foglie sono opposte, glabre, di forma ellittico lanceolate, dentate vicino all’apice e intere vicino alla base.
I fiori sono ermafroditi con corolla bianca o rosa-violacea con chiazze purpuree.
Il periodo di fioritura va da giugno-settembre.
Il frutto è un microbasario, schizocarpo con 4 mericarpi o nucule che a maturità sorpassano il calice, di 1,3-1,5 x 1,1 mm, subpiramidali con angoli arrotondati e margine marcato a forma di ferro di cavallo e arrotondato come un salvagente, appiattite in un lato e chiare e gibbose nell’altro, pelose, ghiandolose e appiccicose.

Coltivazione –
Il piede di lupo è una pianta che viene raccolta in vari paesi allo stato spontaneo per l’uso locale come cibo, medicina e fonte di materiali.
È una pianta che può essere addomesticata e coltivata e che tollera la maggior parte dei tipi di terreno purché bagnati. Cresce bene in acque poco profonde. Riesce al sole o all’ombra.
La pianta si può propagare per seme, con semina in primavera o in autunno in serra fredda.
Quando le piantine hanno raggiunto le dimensioni per poter essere maneggiate vanno trapiantate in pieno campo o in vasi individuali nel periodo che va da fine primavera all’inizio dell’estate.
Si può propagare anche per divisione sia in primavera che in autunno. I cespi più grandi possono essere ripiantati direttamente nelle loro posizioni permanenti, anche se è meglio invasare i cespi più piccoli e farli crescere fino a quando non si radicano bene, per poi trapiantarli in primavera.

Usi e Tradizioni –
Il Piede di lupo, conosciuto anche con vari nomi quali: Erba-sega comune, Marrubio d’acqua, Licopo europeo è una pianta che fu descritta per prima da Carl von Linné (Linneo), il padre della moderna classificazione biologica e scientifica degli organismi viventi, così come la conosciamo oggi.
Si tratta di una pianta che ha proprietà medicinali e che veniva usata, soprattutto un tempo, per ottenere un colorante nero.
Le foglie venivano utilizzata dalla medicina popolare con il cataplasma, per trattare e pulire le ferite. Inoltre la pianta veniva anche utilizzata come astringente, ipoglicemizzante e blando sedativo.
Per il suo elevato contenuto di fluoro è indicata nella cura dell’ipertiroidismo lieve. In erboristeria e naturopatia viene utilizzata la tintura madre,ricavata dalla pianta intera, nel trattamento della tachicardia e ipertiroidismo.
I principali costituenti di questa pianta sono acido litospermico, flavonoidi, cumarine, tannino, olio essenziale, acidi organici e fluoro.
Le proprietà medicinali di questa pianta sono:
– antigonadotropine;
– antitireotropine;
– astringenti;
– toniche;
– febbrifughe.
In particolare l’erba fiorita fresca o essiccata è astringente e sedativa ed inibisce la conversione dello iodio nella ghiandola tiroidea ed è utilizzata nel trattamento dell’ipertiroidismo e dei disturbi correlati.
L’intera pianta viene usata in varie zone come astringente, ipoglicemizzante, blando narcotico e blando sedativo.
Rallenta e rafforza anche le contrazioni cardiache.
Viene anche usata nel trattamento di tosse, sanguinamento dai polmoni e consumo, mestruazioni eccessive, ecc..
Il Lycopus europaeus ha anche impieghi commestibili; la radice può essere consumata cruda o cotta. Un tempo era un alimento in momenti di carestia che veniva consumato quando non c’erano altri raccolti.
Tra gli altri usi si ricorda, come detto, che dalla pianta si ottiene un colorante nero. Secondo alcuni donava un colore permanente ed era usata anche dagli zingari per scurire la pelle.

Modalità di Preparazione –
Il Lycopus europaeus è una pianta che trovava, soprattutto in tempi passati, impiego sia in campo medicinale che alimentare.
La pianta viene raccolta all’inizio della fioritura e può essere utilizzata fresca o essiccata, in infusione o come tintura, mentre le radici possono essere consumate crude o cotte.
Le foglie vengono applicate come un impiastro per pulire le ferite sporche, anche se questo rimedio non deve essere prescritto a donne in gravidanza o pazienti con ipotiroidismo.

Guido Bissanti

Fonti
– Acta Plantarum – Flora delle Regioni italiane.
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– Useful Tropical Plants Database.
– Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore.
– Pignatti S., 1982. Flora d’Italia, Edagricole, Bologna.
– Treben M., 2000. La Salute dalla Farmacia del Signore, Consigli ed esperienze con le erbe medicinali, Ennsthaler Editore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, non rappresentano in alcun modo prescrizione di tipo medico; si declina pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.

Acquisto suggerito




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *