Craspedio

Craspedio

Con il termine craspedio, in botanica, si intende un frutto deiscente.
Il craspedio è una variante del lomento e, come questo, si disarticola lasciando il rivestimento marginale attaccato al peduncolo.
Il craspedio è quindi un frutto secco deiscente che a maturità si disarticola incompletamente in più porzioni monosperme, costituite da segmenti che si separano trasversalmente l’un l’altro e longitudinalmente dai margini del replo, lasciando però il rivestimento marginale attaccato al peduncolo.
Tipici esempi di craspedio si hanno nei frutti della sensitiva (Mimosa pudica L.), pianta delle Mimosaceae che deve il nome comune alla sua capacità di rispondere a stimoli tattili o alle vibrazioni richiudendo le foglie su se stesse (tigmonastia).

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *