5-MeO-DMT

5-MeO-DMT

La 5-MeO-DMT, il cui termine nella nomenclatura ufficiale IUPAC è: 5-metossi-N,N-dimetiltriptamina è una triptamina psichedelica presente in molte piante e nel veleno del rospo Incilius alvarius.
Tra le piante ricordiamo Mimosa tenuiflora, Diplopterys cabrerana e Psychotria viridis.
Questo alcaloide ha formula bruta o molecolare: C13H18N2O e si trova sotto forma di cristalli bianchi (se di elevata purezza) o giallo/bruni.
Le piante contenenti che contengono questa sostanza vengono usate comunemente usate nelle pratiche sciamaniche sudamericane.
Inoltre è uno dei principali costituenti attivi della bevanda ayahuasca.
La Psychotria vidris essiccata contiene circa lo 0,10–0,66% di alcaloidi. Circa il 99% di questo è DMT. Sono stati trovati altri alcaloidi come le beta-carboline (alcaloidi dell’armala) e la N-metiltriptamina (NMT).
La 5-MeO-DMT può essere insufflata, assunta oralmente o fumata; a secondo dell’impiego le dosi cambiano di conseguenza. La quantità di psichedelico media varia tra i 10 e i 30 mg.

Gli effetti di questa sostanza sul corpo umano variano da soggetto a soggetto ma alcuni di questi si presentano in maniera comune: infatti l’assunzione di 5-MeO DMT provoca esperienze visive allucinogene molto deboli (al contrario della semplice DMT), euforia, allucinazioni uditive e sensitive in genere, cambiamento nella percezione del tempo, nausea, disforia, perdita di memoria a breve termine, difficoltà di concentrazione, spasmi muscolari, dissociazione dalla realtà, paura, terrore, attacchi di panico, insonnia e una morte apparente che dura fino a 5 minuti.
Gli effetti della 5-MeO-DMT hanno una durata relativamente breve e cioè tra i 20 e i 45 minuti, e sono molto simili a quelli derivati dall’uso di Dimetiltriptamina.
La 5-MeO-DMT, negli Stati Uniti è catalogata come droga psicoattiva nella tabella I (assieme a cocaina, eroina e altre droghe “pesanti”) dal 19 gennaio 2011.
In molte altre nazioni la detenzione di questa sostanza è illegale così come la vendita e il consumo.
La 5-MeO-DMT, in Italia, non è contemplata esplicitamente nella tabella 1 delle sostanze stupefacenti, aggiornata al luglio 2018, ma è considerata illegale in quanto etere della DMT.

Avvertenza: le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Link per acquistare su Amazon




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *