Francolinus francolinus

Francolinus francolinus

Il francolino nero, conosciuto anche come francolino comune o francolino a petto nero (Francolinus francolinus Linnaeus, 1766), è un uccello della famiglia dei Phasianidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Sottoregno Eumetazoa, Ramo Bilateria, Superphylum Deuterostomia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Infraphylum Gnathostomata, Superclasse Tetrapoda, Classe Aves, Sottoclasse Neornithes, Superordine Neognathae, Ordine Galliformes, Famiglia Phasianidae, Sottofamiglia Perdicinae e quindi al Genere Francolinus ed alla Specie F. francolinus.
All’interno di questa specie si riconoscono le seguenti sottospecie, con le relative aree di distribuzione:
– F. f. francolinus (Linnaeus, 1766): Turchia, sul Caspio, nel Caucaso, in Siria del sud, Israele e Cipro;
– F. f. arabistanicus Zarudny & Härms, 1913: Iraq centrale e sud-orientale e in Iran occidentale;
– F. f. bogdanovi Zarudny, 1906: Iran del sud e in Afghanistan fino alla regione del Belucistan in Pakistan meridionale;
– F. f. henrici Bonaparte, 1856: Pakistan e in India occidentale;
– F. f. asiae Bonaparte, 1856: Nepal occidentale, in India fino al Bengala Occidentale;
– F. f. melanonotus Hume, 1888: Nepal orientale, in India orientale ed in Bangladesh.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il francolino nero è un uccello diffuso in Asia meridionale, con un vasto areale di distribuzione che va da Cipro attraverso il Medio Oriente e in Asia centrale per il Bangladesh.
La specie, con le sue sottospecie, è diffusa in Turchia, Cipro, Israele, Palestina, Siria, Giordania, Iraq, Armenia, Azerbaigian, Georgia, Iran, Turkmenistan, Afghanistan, Pakistan, India, Nepal e Bhutan; è stato inoltre introdotto in Portogallo, è incerta la sua presenza in Libano, mentre è ormai estinto in Bangladesh e Arabia Saudita.
Il suo habitat preferenziale sembra sia quello degli ecotoni di collina o di pianura, con presenza di praterie e in prossimità di aree paludose, o di corsi d’acqua e di delta fluviali, campi coltivati (spesso a colture cerealicole), vigneti e frutteti fino a 400–600 m s.l.m..

Descrizione –
Il francolino nero è un uccello che si riconosce per avere una lunghezza cha va da 33 a 36 cm, con un’apertura alare di 50–55 cm ed un peso di 320-550 g.
Questa specie presenta dimorfismo sessuale.
Nel maschio, la parte inferiore del corpo è nera, con striature bianche sul dorso e sui fianchi. Ha un collo di colore rosso-castagno, macchie bianche sulla guancia ed ali marroni. Le gambe sono di colore rosso.
La femmina ha corpo complessivamente marrone, con striature bianche; sulla parte posteriore del collo è presente una macchia rosso-castagno.
Le uova sono di colore variabile dal bruno chiaro al verde oliva, talvolta punteggiate di bianco.
Il richiamo del francolino nero, descritto come un forte squillo klik cheek-cheek-cheerakik o “kik-kik-kik”, “kwee-kweeeee-kwee” può essere ascoltato la mattina e la sera e quasi tutto il giorno durante la stagione riproduttiva . Il maschio effettua il suo richiamo messo in piedi su un tumulo di terra, un fascio, una roccia o un ramo di un albero basso e viene presto raggiunto da altri uccelli che rispondono da tutte le direzioni.

Biologia –
Il periodo riproduttivo del Francolinus francolinus è preceduto da un particolare comportamento del maschio che inizia a emettere richiami ad intervalli di 10-15 secondi, posizionandosi su una roccia o su un cumulo di terra per attrarre l’attenzione della femmina.
Nella fese del corteggiamento, il maschio raccoglie del cibo per presentarlo alla femmina, lasciandolo cadere ripetute volte. Se la femmina non risponde subito, accettando il cibo che il maschio le offre, il maschio intensifica i suoi sforzi, amplificando i movimenti della testa ed emettendo un canto ancora più sonoro.
Il Francolinus francolinus è una specie monogama.
L’accoppiamento avviene tra marzo e agosto, dopo di ché si ha un’unica covata con circa 7-12 uova.
Il nido viene realizzato in una depressione del terreno.
Le uova vengono incubate dalla femmina per 18-19 giorni, mentre i piccoli sono accuditi tutto l’inverno da entrambi i genitori.

Ruolo Ecologico –
Il francolino nero è un volatile che abita gli ambienti aridi caratterizzati da bassa vegetazione; è un uccello stanziale e territoriale. Spesso è solitario in natura, specialmente durante il periodo riproduttivo mentre in cattività è più gregario, con un volo rapido anche se ma preferisce muoversi a terra.
Ha un’alimentazione varia in quanto si nutre di vegetali ed insetti. In particolare si ciba di semi, piccole piante e bacche, invertebrati (lombrichi, molluschi, insetti e loro larve), piccoli rettili e anfibi e piccoli topi.
Per quanto riguarda i principali predatori questi sono rappresentati da volpi, rapaci e cinghiali.
Secondo l’IUCN l’andamento demografico della popolazione mondiale è da considerarsi stabile, mentre non è comune in Europa, tranne che nell’isola di Cipro, dove è in crescita, a causa della pressione della caccia e della perdita degli habitat.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.