Cursorius cursor

Cursorius cursor

Il Corrione biondo (Cursorius cursor Latham, 1787) è un uccello appartenente alla famiglia dei Glareolidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Classe Aves, Ordine Charadriiformes, Sottordine Lari, Famiglia Glareolidae e quindi al Genere Cursorius ed alla Specie C. cursor.
All’interno di questa specie si riconoscono tre sottospecie con le relative distribuzioni geografiche:
– C. c. Cursore (Latham, 1787): presente nelle Isole Canarie, Nord Africa, penisola arabica ed Iraq;
– C. c. bogolubovi (Zarudny, 1885): presente nel sud-est della Turchia, Iran,Afghanistan, Sud del Pakistan e nord-ovest dell’India;
– C. c. exsul (Hartert, 1920): nelle Isole del Capo Verde.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Corrione biondo è un uccello che troviamo nelle Isole Canarie, Capo Verde, Nord Africa, (dal Marocco al Kenya) e sud Africa (tra Angola e Sudafrica) e Sud-Ovest asiatico.
Sono parzialmente migratori, con popolazioni settentrionali e nordoccidentali che svernano in India, Arabia e attraverso il confine meridionale del Sahara. Alcuni uccelli si riproducono anche nelle regioni desertiche meridionali dell’India nord occidentale e del Pakistan.
Sono rari a nord dell’area di riproduzione, ma questa specie si può trovare fino in Finlandia, Irlanda e Gran Bretagna.

Descrizione –
Il Corrione biondo è un uccello senza dimorfismo sessuale con una lunghezza di 24-27 cm ed un’apertura alare di 48-56 cm.
Gli adulti hanno le parti superiori di colore crema – sabbia, ali comprese nella parte centrale superiore, e nere alle estremità, mentre nella parte inferiore sono completamente nere. Il vertice posteriormente è di colore grigio azzurro e anteriormente crema, tendente all’arancio. Dall’occhio alla nuca vi è una stria bianca e sotto di questa una nera. Il petto è di colore crema sabbia e sfuma più sul chiaro – biancastro su ventre e addome.
Le zampe sono di colore grigio chiaro – carnicino mentre occhio e becco sono neri.
I giovani hanno le parti superiori più smorte e diffusamente macchiate di scuro, vertice compreso.
Le zampe sono lunghe e non ha canto.

Biologia –
La stagione riproduttiva del Cursorius cursor va da febbraio a settembre, ma può riprodursi anche nel periodo autunnale e in inverno quando le condizioni locali (soprattutto le precipitazioni) sono favorevoli.
Questo uccello nidifica a terra dove depone uova che presentano macchie.

Ruolo Ecologico –
Il Cursorius cursor è un uccello che si nutre prevalentemente di insetti.
Dal punto di vista ecologico questa specie ha un areale alquanto vasto e quindi non si avvicina alle soglie di vulnerabilità secondo criterio della IUCN.
La tendenza della popolazione sembra comunque essere in calo, ma non si ritiene che si avvicini ancora alle soglie di criticità.
Per questi motivi la specie è valutata come Least Concern (LC).

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Un acquisto che vi consigliamo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *