Coscoroba coscoroba

Coscoroba coscoroba

Il Cigno coscoroba (Coscoroba coscoroba (Molina, 1782)) è un uccello appartenente alla famiglia degli Anatidae.

Sistematica –
Dal punto di vista sistematico appartiene al Dominio Eukaryota, Regno Animalia, Phylum Chordata, Subphylum Vertebrata, Superclasse Tetrapoda, Classe Aves, Ordine Anseriformes, Famiglia Anatidae, Sottofamiglia Anserinae, Tribù Anserini e quindi al Genere Coscoroba ed alla Specie C. coscoroba.

Distribuzione Geografica ed Habitat –
Il Cigno coscoroba è un uccello originario del Sudamerica, è diffuso nelle regioni più a sud, quali Argentina e Cile.
Questo volatile si riproduce in Sud America dal Cile meridionale e nell’Argentina centrale a sud fino alla Terra del Fuoco e alle Isole Falkland. In inverno vola da nord al Cile centrale, nel nord dell’Argentina, in Uruguay e nella punta sud-est del Brasile.
Il suo habitat è quello della prossimità dei laghi e corsi d’acqua ricchi di vegetazione dove vive nelle paludi e lagune ben vegetate, e dove si nutre principalmente di erbe e piccole piante acquatiche, ma anche di cozze e pesci.

Descrizione –
Il Cigno coscoroba è un volatile di grandi dimensioni, con una lunghezza di 90-115 cm.
I maschi pesano dai 3,8 ai 5,4 kg e le femmine dai 3,2 ai 4,5 kg. Appena percepibile è il dimorfismo sessuale.
L’apertura alare va da 155 a 160 cm.
Il piumaggio è bianco ad eccezione delle punte nere delle sei piume primarie esterne, sebbene questo nero sia spesso appena visibile sull’ala chiusa. In volo, le punte delle ali nere sono evidenti.
L’uccello ha, inoltre, becco gambe e piedi di colore rosso.
A questo cigno manca anche la maschera nera che altri cigni hanno tra gli occhi e il becco.

Biologia –
Il Cigno coscoroba è una specie monogoma; infatti il maschio e la femmina restano insieme per tutta la vita. Il maschio si occupa della costruzione del nido, sulla riva di un corso d’acqua, utilizzando materiale vegetale e piume.
La cova delle uova spetta invece alla femmina mentre il maschio fa la guardia e aiuta in modo aggressivo a proteggere i principianti dai predatori dopo la schiusa.
La femmina si alza dal nido due volte al giorno, coprendola con il piumino in modo che rimanga calda in sua assenza. L’incubazione dura circa 35 giorni. Quando i giovani sono nati, hanno delle macchie grigie sulle piume. Non voleranno finché non avranno tre o quattro mesi.
I Cigni Coscoroba vivono fino ad un’età di circa venti anni.

Ruolo Ecologico –
Il nome “coscoroba” deriva dal tipico verso forte e squillante di questo anatide.
Questa specie si nutre di varie sostanze vegetali, piccoli insetti acquatici e piccoli pesci.
L’habitat di questa specie è rappresentato da laghi e lagune che hanno un’alta vegetazione, preferendo quelli che sono d’acqua dolce, anche se è stato visto visitare acque salmastre . In Brasile è stato visto anche sulle spiagge del mare.
Il Coscoroba coscoroba è un uccello abbastanza socievole; vive e mangia in coppie o piccoli gruppi che non superano le 100 persone.
Attualmente questa specie è considerata a preoccupazione minore poiché è abbastanza diffusa.
La popolazione è stimata in 100.000 uccelli.

Guido Bissanti

Fonti
– Wikipedia, l’enciclopedia libera.
– C.Battisti, D. Taffon, F. Giucca, 2008. Atlante degli uccelli nidificanti, Gangemi Editore, Roma.
– L. Svensson, K.Mullarney, D. Zetterstrom, 1999. Guida agli uccelli d’Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, Harper Collins Editore, Regno Unito.

Link per acquistare su Amazon



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *