Ripper

Ripper

Il ripper o ripuntatore o scarificatore, è un attrezzo discissore agricolo, che si usa in campo agricolo, preposto al taglio verticale del terreno fino ad un metro, che non comporta il rimescolamento degli strati del terreno come avviene invece con l’aratura o la fresatura.
Con la lavorazione tramite ripper viene mantenuto inalterato il profilo del suolo.
Di fatto il ripper lascia il profilo del terreno del tutto simile a come era prima di essere lavorato, anche se si notano appena dei solchi dove è passato il coltello; se andiamo invece ad analizzare il terreno nello “strato fertile” ovvero nei primi 40-60 centimetri noteremo che il suolo è stato smosso in profondità ma non in superficie portando ovvi benefici alla coltura che andrà ad essere impiantata.
L’operazione eseguita con il ripper, cioè la ripuntatura può essere eseguita per due obiettivi:
– Ripuntatura per colture erbacee: effettuata su di un terreno che andrà ad ospitare una coltura di tipo erbaceo come cereali, colture da seme e da pascolo, viene effettuata solitamente a non più di 50-60 centimetri di profondità.

– Ripuntatura per colture arboree: effettuata su di un terreno che andrà ad ospitare una coltura di tipo arboreo come frutteti e vigneti, viene effettuato un vero e proprio scasso in profondità solitamente fino ad 1 metro, richiede quindi una trattrice di grande potenza.
Dal punto di vista meccanico il ripper è un attrezzo portato dalla trattrice, mediante l’attacco ai 3 punti del sollevatore idraulico, anche se esistono varianti molto grandi e pesanti, per lavori profondi che sono dotati di ruote, comunque applicati al sollevatore, che rientrano quindi nella categoria degli attrezzi semi-portati.
Il ripper è costituito da un telaio di metallo molto robusto al quale sono applicati solitamente 1,3 o 5 organi lavoranti che sono dei grossi e lunghi coltelli di metallo inclinati leggermente in avanti.
In commercio sono presenti degli attrezzi composti da aratri e ripuntatori montati sullo stesso telaio, che permettono quindi una sola lavorazione, chiamata araripuntatura invece di due lavorazioni distinte; la presenza del ripuntatore consociata a quella dell’aratro permette di rompere la suola di lavorazione creata dal vomere dell’aratro.
Una variante del ripper è quella dei ripuntatori dotati di coltelli vibranti collegati alla presa di potenza mediante giunto cardanico.

Un acquisto che vi consigliamo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *